Latina, due extracomunitari espulsi dal territorio nazionale con accompagnamento al C.I.E. di Trapani

0
159

(MeridianaNotizie) Latina, 19 novembre 2018 – Due nuovi Servizi straordinari di controllo del territorio sono stati effettuati dalla Polizia di Stato nella mattinata di sabato e nel pomeriggio del 15 u.s.. Continua quindi incessante l’attività di prevenzione e controllo, intensificata dal Questore Belfiore, con particolare attenzione alle zone “calde” della città. In particolare, i due equipaggi della Squadra Volante, e le due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, provenienti dalla capitale, hanno perlustrato il territorio interessato, con posti di controllo soprattutto nella zona del c.d. “Colosseo” e nel quartiere Nicolosi .
Alle ore 11,30 di ieri, due equipaggi della Squadra Volante congiuntamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine hanno controllato soggetti extracomunitari che bivaccavano nei pressi di locali commerciali siti in questa via Filiberto, angolo via Macchiafava; all’esito del servizio sono stati condotti in ufficio 4 cittadini extracomunitari tutti privi di documenti. In sede di fotosegnalamento e dei relativi accertamenti, i soggetti risultavano essere rispettivamente un keniano del 1985, un egiziano del 1999 e due tunisini rispettivamente del 1980 e 1989, tutti irregolari; gli stessi venivano posti a disposizione del locale Ufficio Immigrazione per le pratiche relative all’espulsione degli stessi dal territorio nazionale. Due di loro, il cittadino tunisino del 1989 identificato per Y. G., con precedenti per spaccio, reati contro il patrimonio ed in materia di armi, veniva portato al C.I.E. di Trapani per la successivo rimpatrio nel paese di origine.
Stessa sorte toccava al cittadino egiziano del 1999, identificato per H. I., anch’egli con precedenti per spaccio, reati contro il patrimonio ed in materia di armi.
Per l’altro cittadino tunisino, identificato per B.K. del 1980, invece, è stato emanato decreto di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Prefetto di Latina con obbligo di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.
Inoltre, alle ore 12 di ieri, sempre nei pressi dei suddetti locali commerciali, è stato controllato un cittadino italiano del 1963, noto per precedenti di polizia; lo stesso veniva denunciato per porto di oggetti atti all’offesa in quanto all’interno dello zaino in suo possesso è stato rinvenuto e sequestrato un coltellino di cui non sapeva giustificare il possesso.
All’esito dei controlli, sono stati effettuati 11 posti di controllo, sono state controllate 114 persone, di cui 57 stranieri, e 43 veicoli. È stato utilizzato anche il sistema Mercurio per la lettura automatica delle targhe , con il quale sono statti controllati 840 veicoli in transito. Sono state elevate 8 infrazioni al C.d.S.