Roma, “Ars metallica”: dopo 110 anni la Zecca dello Stato riapre al pubblico con una mostra

0
385

(MeridianaNotizie), Roma, 29 novembre 2018 – Il Poligrafico e Zecca dello Stato apre per la prima volta al pubblico le porte delle ex officine all’Esquilino con un percorso espositivo che si snoda tra antichi macchinari, strumenti, sculture e installazioni multimediali che tracciano la storia della Zecca ed espongono le produzioni della Scuola dell’Arte della Medaglia fondata nel 1908. Storia, cultura, sapienza artistica e rinascita urbana. È su queste quattro direttrici che nasce e si sviluppa “Ars Metallica, la materia, la tradizione e la creatività contemporanea”, la mostra che si è inaugurata mercoledì 28 novembre 2018, alle ore 16 e 30, presso il Palazzo Storico della Zecca in Via Principe Umberto, 4. Un’esposizione che intende celebrare i 110 anni di attività della Scuola dell’Arte della Medaglia (SAM) che rappresenta un patrimonio di altissimo valore storico e culturale, una ricchezza che si rinnova di capacità artistiche, creatività e innovazione e che si rivolge a studenti provenienti da tutto il mondo. “Ars Metallica, la materia, la tradizione e la creatività contemporanea” rappresenta anche l’occasione per entrare all’interno di un tesoro architettonico nel cuore di Roma che sta rinascendo. Per il complesso di via Principe Umberto sarà realizzato un progetto di riqualificazione definito attraverso un concorso di progettazione internazionale il cui esito sarà reso noto all’inizio del 2019. Nel 2023 sarà così riconsegnato alla città, ai romani e al quartiere Esquilino un pezzo significativo del suo passato, un luogo che ha contribuito a definire l’identità del nostro Paese; proprio lì, infatti, ha preso forma la moneta nazionale e da fabbrica ormai abbandonata diverrà uno spazio di archeologia industriale vivo e aperto. Sei sale storico-didattiche a disposizione dei visitatori: Lo sguardo sulla moneta; La coniazione; La fonderia e la fusione d’arte; La pressa monetaria Taylor; la sala multimediale Saper fare e la sala dedicata alla mostra Ars Metallica. Ogni ambiente guiderà il visitatore nelle atmosfere e nei luoghi della Zecca. L’Amministratore Delegato, Paolo Aielli afferma che “i contenuti ed il luogo della Mostra Ars Metallica, nell’edificio che ha ospitato la prima Zecca dello Stato unitario, sono la migliore testimonianza dell’impegno del Poligrafico per il recupero e la valorizzazione del patrimonio artistico e tecnologico della coniazione e, quindi, della moneta simbolo e segno di un valore garantito dallo Stato; questo impegno di tutela della memoria si coniuga perfettamente con il lavoro che oggi il Poligrafico svolge per lo sviluppo di soluzioni tecnologicamente innovative per l’anticontraffazione di monete e documenti per l’identità fisica e digitale”.

Il Presidente, Domenico Tudini aggiunge che “la mostra racconta la storia e le caratteristiche del saper fare che da sempre caratterizzano l’attività del Poligrafico. Il luogo è importante: la Zecca dell’Italia unita, un edificio che ha contribuito alla storia della nostra Nazione. Qui infatti prese forma la moneta, uno degli elementi distintivi dell’identità del Paese.“ Per avere ulteriori  informazioni è disponibile l’indirizzo mail : [email protected]