Ardea, Neocliti (PpA) bacchetta il Sindaco: «La chiusura della scuola S.Antonio si poteva evitare»

0
171

(MeridianaNotizie) Ardea, 14 novembre 2018 – Il consigliere comunale di Ardea, Raffaella Neocliti, attraverso una nota stampa, discute l’operato del Sindaco Mario Savarese a seguito della chiusura della scuola d’infanzia S.Antonio. Il provvedimento, lo ricordiamo, è stato preso a seguito del sopralluogo dei vigili del fuoco, insieme ai tecnici del Comune di Ardea, che hanno constatato la presenza di problemi di staticità su una parte dei solai.

«Ripercorrendo i fatti – dichiara Raffaella Neocliti –, già ad inizio anno scolastico 2018, abbiamo trovato il salone dell’Istituto materno Sant’Antonio, puntellato e inibito ai bambini. Pur avendo sollecitato il sindaco, nessuna comunicazione ufficiale è stata fornita alle famiglie in merito. Il 5 novembre a seguito di piogge notturne copiose, l’Istituto si è allagato. Personalmente allertai sia i carabinieri che i Vigili del fuoco. Intervenuti con l’ufficio tecnico, si rese necessaria una ordinanza di chiusura della struttura per 3 giorni al fine di intervenire sulle infiltrazioni»..  

«Martedì 6 novembre – aggiunge Neocliti – durante il consiglio comunale, il sindaco comunicava ai genitori l’imminente riapertura della scuola, garantendo nessun pericolo per i bambini. Ora, veniamo a sapere di un nuovo sopralluogo dei vigili dei fuoco presso l’Istituto Sant’Antonio, a seguito dell’esposto di qualche genitore poco rassicurato dalle dichiarazione di sindaco, i quali intimano agli uffici tecnici  una verifica statica della struttura e l’immediata chiusura della stessa. Risultato, 180 bambini a casa».

Il consigliere comunale Neocliti ricorda le parole del Primo Cittadino in campagna elettorale, direttamente dal programma elettorale: … miglioramento di tutto quello che attiene alla scuola, oltre alla già citata messa in sicurezza degli edifici sarà nostra cura facilitare un continuo e pratico interscambio tra gli istituti scolastici attraverso la banda larga, l’acquisto di libri e materiale didattico anche specifico per disabili, da mettere in rete ed in ultimo, ma non per ultima, la riorganizzazione del servizio mensa e dello scuolabus. 

Arriva così una domanda rivolta al Sindaco: «Non avrebbe dovuto controllare le condizioni dell’edificio prima di autorizzarne l’apertura per l’anno scolastico?».

«Verifica statica quindi che dovrà essere affidata ad una società esterna – osserva il consigliere –  con il dissesto che  impedisce di spendere soldi. Soldi  che abbiamo ma sono bloccati in un bilancio non ancora approvato.  Ho contattato personalmente questa mattina il neo assessore ai LL PP Pamela Pezzotti, la quale mi riferiva di non essere stata avvisata di nulla e da nessuno di quanto stava accadendo nella nostra scuola». 

«E’ ora – conclude il consigliere comunale – che il sindaco intervenga e ci comunichi quanto accadrà. Scuola chiusa, bilancio bloccato, manutenzione assente, spazi alternativi per ospitare gli studenti che non abbiamo. Tutto questo si poteva evitare, semplicemente con controlli preventivi.  Continua a regnare l’incompetenza politica ad Ardea, Sindaco si dimetta! Le famiglie ed i bambini  ringraziano».