Pomezia, il Sindaco Adriano Zuccalà e l’assessore regionale Gianpaolo Manzella in visita alla Clax

0
165

(MeridianaNotizie) Pomezia, 23 novembre 2018 – Proseguono gli incontri tra l’Amministrazione e le attività produttive del territorio organizzate in collaborazione con Unindustria in un’ottica di dialogo tra imprese e istituzioni.

Il Sindaco Adriano Zuccalà, la vicesindaco Morcellini e gli Assessori Castagnacci e Tovalieri, sono stati in visita all’azienda pometina Clax, leader nella realizzazione di materiali innovativi.
Ha partecipato alla visita anche Gianpaolo Manzella, assessore regionale allo sviluppo economico, commercio e artigianato, “Lazio creativo” e innovazione.

L’azienda nasce nel 1994 ed è oggi riconosciuta tra i leader mondiali per la produzione del metacrilato colato di grandi dimensioni e del metacrilato colato per uso subacqueo. Clax dispone di avanzati impianti di produzione chimica che garantiscono, oltre ad una eccezionale trasparenza e resistenza del prodotto, un rigoroso controllo qualitativo. Tra le realizzazioni dell’azienda: la Nelson’s Ship in a Bottle, una bottiglia di 5 metri di lunghezza e ben 2,8 di diametro, inaugurata nel 2009 a Trafalgar Square, l’Acquario di Biarriz, l’Acquario di Busan in Corea del Sud e le grandi lastre dell’ingresso dei Mercati di Traiano a Roma.

“Siamo orgogliosi di avere un’azienda come Clax sul nostro territorio – dichiara la Vicesindaco Simona Morcellini – Pomezia rappresenta sempre di più un polo tecnologico dove competenza ed esperienza settoriale si intrecciano dando vita a prodotti complessi e innovativi per design, tecnologie e materiali utilizzati, conosciuti in tutto il mondo. “

“Pomezia è una Città che presenta realtà economiche locali inserite ormai in un contesto non solo nazionale ma internazionale – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – In Clax ho visto competenza, professionalità ed innovazione, tutte caratteristiche fondamentali per un’azienda che negli anni ha raggiunto obiettivi importanti, realizzando prodotti di eccellenza mondiale di cui andare fieri.”