Pomezia , tutte le iniziative contro la violenza sulle donne

662

(MeridianaNotizie) Pomezia, 26 novembre 2018 – In occasione della Giornata internazionale contro laviolenza sulle donne, il Comune di Pomezia ha disposto le bandiere a mezz’asta del Municipio, per tutta la giornata di ieri, in segno di lutto e solidarietà verso tutte le donne vittima di violenza.
Lo scorso venerdi mattina inoltre, 600 ragazzi degli istituti Pascal e Copernico di Pomezia, presso l’hotel Selene, hanno preso parte all’iniziativa denominata “Esisto, Vivo, Non sono invisibile”, promossa dall’associazione Chiara e Francesco ONLUS. Durante l’incontro, i ragazzi hanno affrontato tematiche importanti relative alla violenza fisica e psicologica chele donne vittime di violenza sono costrette a subire, hanno ascoltato le testimonianze di chi ha subito violenze, sono stati informati su come poter combattere la cultura della violenza sulle donne. Lo stesso incontro, aperto a tutta la cittadinanza, si è tenuto nel pomeriggio presso l’Aula Consiliare in Piazza Indipendenza.

“Questi incontri sono l’occasione per prevenire affrontando tematiche importanti su un fenomeno ancora troppo diffuso che riguarda la violenza sulle donne” – dichiara l’Assessore Miriam M. Delvecchio – Ricordo a tutta la cittadinanza che, presso l’Ufficio Servizi Sociali in Piazza San Benedetto da Norcia e nel Pronto Soccorso della Clinica Sant’ Anna, è attivo uno sportello dove lavorano operatrici che offrono ascolto e informazione a tutte le donne, italiane e straniere del territorio che si trovano in difficoltà. Per tutte leinformazioni è possibile visitare il sito: www.comune.pomezia.rm.it/sportello_donne. Ringrazio l’associazione Chiara e Francesco ONLUS che ci ha consentito di portare un tema importante all’interno delle scuole sensibilizzando gli adolescenti a questa tematica.”

“Sono tante, troppe le donne di ogni età che ancora oggi subiscono violenze di ogni genere. Invito tutte le donne in difficoltà a non rifugiarsi nella solitudine e a denunciare subito, già dai primi segnali – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Ognuno di noi può fare molto, insegnando ai nostri figli il significato delle parole educazione, gentilezza e rispetto. Ringrazio l’associazione Chiara e Francesco ONLUS per la campagna di sensibilizzazione che, in questi giorni, sta portando avanti nella nostra Città.”

Articolo precedenteRoma, Erri De Luca ospite dell’associazione studentesca Controvento all’Università di Roma Tre
Articolo successivoTop Volley Latina, Ezequiel Palacios traccia un primo bilancio: «Stiamo giocando bene»