Sviluppo economico, Roma Capitale: al via tutti i progetti Reti di Imprese

0
373

(MeridianaNotizie) Roma, 2 novembre 2018 – Sono stati siglati gli ultimi 4 progetti di “Reti di Imprese”, che prevedono l’aggregazione di attività economiche e culturali su strada per aumentarne la competitività e produttività, come negozi, artigiani, mercati, bar e attività ricettive. Nello specifico i progetti, ciascuno del valore di 100mila euro, sono stati approvati con delibera n. 81/2016, e rientrano nel gruppo delle 6 convenzioni finanziate dal bando regionale in favore delle Reti d’Imprese. “Finalmente la sigla degli ultimi 4 dei 6 progetti di Reti d’Imprese, finalizzati al rilancio economico delle imprese del tessuto produttivo capitolino. Dalle librerie ai mercati, passando per edicole, alberghi e ditte di manutenzione impiantistica, l’obiettivo è quello di valorizzare le attività aggregandole fra loro nel segno dell’innovazione. Promozione di eventi sul web e nuovi servizi alla clientela sono gli strumenti prescelti per incrementare competitività e fatturato. Siamo riusciti a sbloccare la prima tranche di finanziamento dei progetti facendo chiarezza riguardo alla polizza fidejussoria non prevista nel bando originario della Regione Lazio, ma che garantisce tutti i soggetti coinvolti nell’attivazione dei progetti”, ha dichiarato Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale. Di seguito, il dettaglio delle attività finanziate:

1) Mercati in Rete: Le attività commerciali coinvolte sono 1.127, con sede in 32 mercati di Roma. Scopo del progetto, potenziare l’appeal delle realtà rionali e attirare un diverso target di clientela. Il tutto attraverso eventi promozionali, piani di comunicazione e utilizzo di nuove tecnologie per offrire servizi innovativi (ordini online, consegne a domicilio).

2) Rete Edicole: Sono 35 le edicole aggregate per sperimentare e attivare diversi servizi aggiuntivi nei punti di rivendita giornali, con l’obiettivo di diventare piccoli centri polifunzionali. Innovazione delle attività grazie a comunicazione e pubblicità, divulgazione e promozione di notizie tramite web radio. Altra peculiarità del programma, l’istituzione di “parchi letterari” che rendono l’edicola un centro di diffusione e raccolta di informazioni riguardanti personaggi, memoria e storia del territorio, unitamente ad azioni di decoro urbano attraverso l’installazione di contenitori ecologici con cartellonistica indicativa.

3) Rete Green Economy: Protagoniste 45 imprese specializzate nell’efficientamento e manutenzione di edifici e impianti. Scopo del progetto, una loro facile localizzazione per la copertura di richieste d’intervento su tutto il territorio capitolino favorendo una relazione diretta con il cliente che ne garantisca soddisfazione e fidelizzazione. Per contrastare l’abusivismo commerciale è prevista la realizzazione di una campagna di comunicazione sulle norme che regolamentano la sicurezza degli impianti e l’importanza di ricorrere sempre a professionisti qualificati e certificati.

4) Rete Ricettività: Riunisce strutture ricettive di Roma con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il turismo a Roma attraverso l’innovazione tecnologica: saranno sponsorizzati sul web eventi, scambi interculturali, percorsi pedonali turistici, bike sharing in prossimità degli alberghi aderenti, tutte informazioni dirette a una domanda turistica nazionale e internazionale autonoma e diversificata.

5) Mercanti in città: Protagoniste 75 imprese, unite per il rilancio dei mercati settimanali, che verranno inseriti anche nell’offerta turistica e culturale di Roma Capitale. Nuovi servizi saranno messi a disposizione del commercio itinerante su strada. Tra gli interventi programmati, la riqualificazione di aree commerciali dei mercati settimanali tramite il posizionamento di pannelli didattico-turistici, dotati di QRcode, che evidenziano la storicità del mercato e il contesto territoriale e sociale, la definizione di itinerari turistici dedicati con servizio di tour operator anche in collaborazione con le strutture ricettive, realizzazione di 6 eventi finalizzati a promuovere le singole realtà commerciali, promozione di servizi di sicurezza, avvio di un crowdfunding per una raccolta fondi “dal basso”.

6) Librerie di Roma: Obiettivo delle 40 librerie coinvolte, strutturare e consolidare il programma di attività comuni esistenti, promuovendo lo sviluppo di nuove iniziative quali la visione e la gestione condivisa di tutti i cataloghi presenti nelle librerie, la comunicazione delle iniziative culturali e degli eventi, l’erogazione di nuovi servizi ai cittadini, con particolare attenzione agli anziani e ai disabili, e di servizi alla rete delle biblioteche e alle scuole della città.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)