Latina, prevenzione e contrasto al traffico di sostanze stupefacenti

0
278

(MeridianaNotizie) Latina, 15 dicembre 2018 – La Polizia di Stato nella giornata di ieri, giovedì 13 dicembre 2018, impiegando personale della Squadra Mobile di Latina, corroborato da quello dei Commissariati Distaccati di P.S. di Cisterna e Velletri, a seguito di una intensa attività investigativa, ha effettuato uno specifico servizio di polizia giudiziaria volto a contrastare il traffico di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, con l’ausilio inoltre di personale del Nucleo Cinofili di Nettuno (RM) è stato eseguita una perquisizione domiciliare presso l’abitazione principale di S. Q., albanese cl.1981, , in Italia dal 2002 e regolare sul territorio nazionale.
L’attività investigativa ha consentito, all’interno di un vano cantina, il rinvenimento della somma di euro 3.830,00 in banconote di vario taglio, celate in due posizioni differenti, fogli di carta riportanti cifre e nominativi, buste di cellophane per sottovuoto, un bilancino di precisione ed una bilancia, una macchina contabanconote, n. 4 telefoni cellulari e, grazie alla preziosa collaborazione delle unità cinofile “Enduro” e “Pascha”, è stata rinvenuta una borsa in finta yuta, con deposito sul fondo tracce di sostanza polverosa di colore bianco (che successivamente attraverso narcotest, è stato accertato essere sostanza stupefacente del tipo cocaina). La perquisizione, estesa anche alle pertinenze dell’immobile e ad altri manufatti di libero accesso da parte dello straniero e tramite una porticina sottostante un forno, è stata recuperata una borsa perfettamente uguale a quella precedentemente sequestrata nella cantina dell’abitazione, contenente n. 12 panetti di colore bianco, termosaldati con involucro in cellophane sottovuoto (uguali a quelle rinvenute e sequestrate in cantina) dal peso di circa 1,080 Kg lordo cadauno. L’atto perquisitorio è stato esteso ad un terzo manufatto, a pochi metri dall’abitazione, con il rinvenimento di un sacco in plastica nero, un’altra borsa perfettamente uguale alle altre due rinvenute e sequestrate precedentemente, contenente ulteriori 13 panetti termosaldati con involucro in cellophane sottovuoto, del peso di circa 1,080 Kg lordo cadauno.
I panetti in questione sono risultati contenere sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo di 27 Kg lordi. Infine, durante la perquisizione presso l’ultimo manufatto, è stato inoltre rinvenuto un borsello in cuoio di colore marrone, contenente n. 77 cartucce cal. 12 a munizionamento spezzato, n. 2 cartucce cal. 20 munizionamento spezzato, n. 6 cartucce a palla cal. 12; vicino a questo borsello, occultate in una rientranza del muro è stato notato uno straccio di colore marrone avvolgente n. 2 pistole di cui una Beretta mod. 84F cal. 9 short munita di caricatore con 6 cartucce, ed una Beretta cal. 7,65 con caricatore inserito contenente n. 8 cartucce. Inoltre, celato sotto l’intercapedine del pavimento è stato rinvenuto uno straccio di colore marrone avvolgente un fucile a pompa marca Winchester, mod. 1300.
Una volte ultimate le formalità, lo straniero è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Latina a disposizione dell’A.G. procedente.