Ardea, giovedì 20 dicembre “I tasti del cuore” al Centro di cultura domus Danae

1
327

(MeridianaNotizie) Ardea, 15 dicembre 2018 – Il Centro di cultura domus Danae si è fatto promotore di un nuovo evento culturale che si è tenuto ad Ardea il 9 dicembre all’interno del Museo Manzù. Ad organizzare l’evento è stata l’associazione Nuova Consonanza, nota a livello internazionale per la sua attività a sostegno della musica colta contemporanea, in collaborazione con la Regione Lazio, il MIBACT e il Polo Museale del Lazio. “Ho interagito molto con Nuova Consonanza per convincerla ad organizzare concerti qui ad Ardea, in modo che tutti noi potessimo beneficiarne. Nuova Consonanza è un’istituzione di grande prestigio che annovera Ennio Morricone tra i suoi soci. Portarla qui ad Ardea è un fatto molto importante che può avere dei positivi sviluppi in futuro”. Il concerto era inserito all’interno del 55° festival di Nuova Consonanza e ha avuto come protagonisti i due chitarristi Lorenzo Federici e Paolo De Angelis, entrambi diplomati presso il Conservatorio Ottorino Respighi di Latina e vincitori del primo premio al 23 concorso nazionale chitarristico Giulio Rospigliosi. Continua Dario Volante: “Vorrei ringraziare tutti coloro che molto numerosi hanno assistito al concerto. Confido che in futuro, grazie al successo di pubblico, Ardea venga prescelta da Nuova Consonanza per altri concerti di musica colta. Sono concerti di altissimo livello artistico che danno un grandissimo ritorno di immagine al nostro territorio.”

L’attività culturale del 2018 del Centro di cultura domus Danae chiuderà il 20 dicembre con un evento dal titolo “I tasti del cuore” che si terrà presso la sala concerti della Domus Danae, ingresso libero. Questo appuntamento, giunto alla sua terza edizione, è dedicato ad un bellissimo pianoforte del 1918 che è stato donato al centro di cultura con l’impegno di farlo suonare ogni 20 dicembre in un concerto aperto a tutti.

Prima del concerto ci sarà alle ore 19:00 una presentazione di un bellissimo libro dal titolo “Perle d’Arcobaleno – Piccolo manuale per viandanti smemorati” scritto da Tiziana Mignosa.

Perle d’Arcobaleno è una raccolta tascabile che contiene degli spunti meditativi in armonia con le leggi cosmiche, non a caso ogni capitolo contiene otto ( il numero dell’infinito) gocce ispirate ai sette principi sui quali è basata la filosofia ermetica dell’antico Egitto e della Grecia. Il primo pensiero è una sorta di promemoria per il viaggiatore un po’ distratto (il lettore) che ha lo scopo di risvegliare in lui il ricordo di chi è veramente e del “Sacro Perché” ha scelto di venire sul pianeta terra a sperimentare la materia. Questi brevi spunti meditativi, nel loro insieme, hanno lo scopo di spronare il lettore a riappropriarsi dei fiori che ha perso lungo i viali spesso troppo bui della terra. L’ultimo pensiero di ognuna delle sette Perle, invece, vuole essere un augurio per chi legge e per tutta l’umanità nel suo insieme.

Siamo nati per essere Felici e per portare la nostra vera essenza nel mondo che ci ospita, ricordarlo significa accelerare il processo evolutivo.

Quest’anno il pianoforte compirà 100 anni e per l’occasione il tecnico accordatore Michele Rapone alle ore 20.15 terrà una piccola lezione dal titolo “Storia di un Centenario” in cui illustrerà le caratteristiche dello strumento e gli interventi da lui effettuati per riportarlo all’antico splendore. “Il pianoforte non veniva suonato da tantissimo tempo ed in molte sue parti era fortemente danneggiato. Michele Rapone, titolare del negozio Bottega della Musica di Aprilia, ha fatto un bellissimo lavoro. Tutti i musicisti che lo hanno suonato hanno apprezzato molto il suono dello strumento, definendolo bellissimo.” Dopo il seminario, alle 20.30 ci sarà il concerto del pianista Biagio Andriulli.

Biagio Andriulli nato a Matera, si diploma brillantemente in pianoforte sotto la guida del Maestro argentino Hector Oscar Pell. Dal 1983 al 1987 frequenta i “ Wiener Meisterkurse”  con Alexander Jenner , docente presso la Hochschule fur Musik di Vienna e successivamente si perfeziona a Roma per vari anni  con la pianista  Licia Mancini. Dal 2001 al 2008 partecipa attivamente e con successo in Austria al Kammermusik Festival ”Allegro Vivo”, nel 2007 consegue presso il Conservatorio di Teramo  il Diploma Accademico di II Livello in Pianoforte con il massimo dei voti e la Lode . Dal 1997 al 1999 suona in tournee con Erich Schagerl  , primo violino dei Wiener Philarmoniker. Dal 1995 al 1999 collabora in duo con la flautista tedesca Konstanze Brahan.. Nel 2007 partecipa a Roma ad un raffinato lavoro teatrale su Clara Schumann “Il Pianista non c’è” di Ned Bobkoff ,replicato per il successo ottenuto anche  nel 2010 ,2014 e 2015, collaborando al pianoforte con l’attrice Gianna Paola Scaffidi, sotto la regia di Antonio Serrano . Numerosi i concerti tenuti in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Romania, India. Nel 2012 e 2013 in qualità di Direttore Artistico dell’Associazione Musica e Natura organizza presso la Tenuta San Dalmazio in Toscana corsi musicali estivi e concerti con la partecipazione di Artisti noti in campo internazionale.