Ardea, grande stagione artistica al “Centro di Cultura domus Danae”: in programma altri due eventi a dicembre

0
304

(MeridianaNotizie) Ardea, 2 dicembre 2018 –  Ardea continua a vivere una fiorente stagione artistica e musicale grazie alle iniziative organizzate dal Centro di Cultura domus Danae, sotto la direzione artistica del maestro Dario Volante. Due gli eventi che si sono tenuti in quest’ultimo mese e che hanno registrato un grandissimo successo di pubblico. “La gente inizia a seguirci con molta attenzione, segnandosi ogni appuntamento sull’agenda e questa è la dimostrazione che tra di noi c’è un grande desiderio di cultura e che il grande lavoro fatto in questi anni comincia a dare i suoi frutti. Fino ad oggi, per soddisfare questo desiderio eravamo costretti ad andare a Roma, cosa non facile quando si è anziani o si hanno impegni di lavoro o di famiglia. Il nostro progetto, nel suo piccolo, sta facendo una rivoluzione: Ardea sta iniziando ad offrire eventi di arte e musica colta come una qualsiasi grande città.”

La stagione autunnale del centro di cultura domus Danae è iniziata il giorno 11 novembre con un bellissimo concerto lirico dal titolo “Le stelle nascenti della lirica”, presentato da Federico Biserna. Durante il concerto si sono esibiti alcuni giovani cantanti, invitati dalla celebre mezzosoprano Elisabetta Fiorillo, vincitrice del premio “Oscar della lirica” 2013, il riconoscimento più prestigioso per un cantante lirico. In una sala concerti della Domus Danae stracolma di gente, queste giovani promesse della lirica italiana e internazionale si sono alternate sul palco, interpretando alcuni brani lirici, tutti applauditissimi. La scaletta del concerto ha offerto al pubblico brani di diverso tenore: dalla drammaticità della Cavalleria Rusticana e di Puccini, all’effervescenza del Candid di Bernstein fino alla dolcezza del duo Lakme. “Assistere a questo concerto è stata un’esperienza bellissima. Questi cantanti, certamente giovani ma molto preparati, non solo hanno saputo interpretare vocalmente i brani con cui si presentavano, ma hanno dato spazio al recitativo, si sono calati nel personaggio da loro interpretato, riuscendo così ad emozionare il pubblico.” Questo il commento di Dario Volante che aggiunge: “per me è stato un grande onore dare spazio a questi giovani cantanti e soprattutto offrire alla mia cittadinanza un concerto così bello. Ho ricevuto molti ringraziamenti, che per me sono una grande spinta a proseguire in questo lavoro”

Altrettanto seguito è stato il secondo appuntamento culturale del Centro di cultura “domus Danae” che si è svolto il 18 novembre all’interno del Museo Manzù. L’evento musicale è stato organizzato dalla prestigiosa associazione romana Nuova Consonanza ed era collocato all’interno del suo 55° Festival. Nuova consonanza è rinomata a livello internazionale per il suo enorme lavoro di promozione della musica colta contemporanea e vanta tra i suoi soci nomi di grande rilievo, primo fra tutti il Premio Oscar Ennio Morricone. A collaborare per la realizzazione del concerto sono stati inoltre la Regione Lazio, il Polo Museale del Lazio, il Ministero per i beni culturali e ambientali (MIBACT) e il centro di cultura domus Danae, che si è molto adoperato per far venire Nuova Consonanza ad Ardea. “Speriamo che questa collaborazione tra istituzioni e associazioni diverse possa divenire stabile e portare ad Ardea altri concerti di musica colta” aggiunge Dario Volante. A suonare tra le opere di Giacomo Manzù, in una sala gremita di gente, è stato uno dei quartetti musicali più noti del territorio, l’Apeiron Sax Quartet.

  Costituito più di 15 anni fa, il quartetto ha alle spalle una solida carriera artistica nella quale spiccano numerosi concerti anche all’estero: Wolfsburg – Germania (2015 e 2017), Bangkok (2017), e soprattutto il memorabile concerto di Parigi (2015), tenutosi all’interno della nostra ambasciata in quella città, in cui il quartetto si è esibito con Claude Delangle, il più famoso sassofonista a livello mondiale.

La stagione concertistica del 2018 non è ancora terminata e anzi riserva ancora due appuntamenti assolutamente da non perdere ed entrambi ad ingresso liberoDomenica 9 dicembre alle ore 17.45 presso il Museo Manzù ci sarà un concerto del duo di chitarre composto da Paolo De Angelis e Lorenzo Federici.

 Questo concerto è organizzato da Nuova Consonanza, in collaborazione con Regione Lazio, MIBACT, Polo Museale del Lazio e Centro di cultura domus Danae. Il suddetto Duo nasce nelle aule del conservatorio Ottorino Respighi di Latina nel 2014 e si perfeziona presso l’Associazione Chitarristica dei Castelli Romani sotto la guida del M° Andrea Pace, cercando fin da subito di affiancare al repertorio chitarristico tradizionale l’attività della trascrizione. La formazione prosegue il suo percorso di perfezionamento presso il conservatorio Licinio Refice di Frosinone nella classe del M° Eugenio Becherucci dal 2016.

Il Duo si è esibito in diverse località e teatri del Lazio: Formello, Rocca di Papa, Nemi, Genzano, Cisterna di Latina, Latina, Fiamignano, Teatro San Paolo in Roma, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali in Roma (alla presenza di Pablo Atchugarry), Una stanza per suonare in Roma, Festival Internazionale della Chitarra di Castrocielo. Ha inoltre suonato per il conservatorio di Latina in occasione dell’Omaggio a Mario Gangi nel maggio 2015.
La formazione ha ottenuto anche numerosi riconoscimenti tra i quali spiccano il primo premio al 9° Festival Internazionale della Chitarra di Fiuggi e al 23° Concorso Nazionale Chitarristico “Giulio Rospigliosi. All’attivo del duo c’è anche una costante formazione sotto l’egida di importanti musicisti quali i Maestri Andrea Pace, Cristiano Poli Cappelli, Stefano Palamidessi, Claudio Marcotulli, Bruno Giuffredi, Massimo Delle Cese, Ermanno Brignolo, Minnie
Minarelli, Giorgio Mirto.

L’ultimo appuntamento del centro di cultura domus Danae sarà invece giovedì 20 dicembre alle ore 20.00 presso la sala concerti della Villa Domus Danae in occasione della tradizionale serata “I tasti del cuore”, giunta alla terza edizione. Protagonista dell’evento sarà un bellissimo pianoforte del 1918, che per l’occasione verrà suonato dal maestro Biagio Andriulli, in un concerto per pianoforte solo.

Info: Facebook “Centro di cultura domus danae”

Email: [email protected]

Contatti: Tel.  393 42 91 216