Nettuno, “La voce del Popolo” ufficializza la candidatura a sindaco di Donato Iannantuono

594

(MeridianaNotizie) Nettuno, 19 dicembre 2018 – «Abbiamo realizzato un progetto, nuovo e competente, con un programma serio ma sopratutto unico per la nostra amata città. Con forza tutto il nostro gruppo chiede la scesa in campo di Donato Iannantuono, uomo libero, serio e professionale.

La sua competenza nel mondo amministrativo in questo momento a Nettuno è un bisogno e quindi la lista la Voce del Popolo ufficializza la candidatura a sindaco di Donato. Lista civica giovane e dinamica, composta da ragazzi e persone del popolo, competenti in vari settori. Nel 2016 abbiamo avuto un discreto successo elettorale, ma abbiamo continuato a lavorare per nettuno e per i cittadini. Donato si è distinto con la sua competenza sopratutto nel aiutare ed informare chi chiedeva aiuto. La sua scesa in campo sarà un binomio, tra novità e trasparenza. Papà di due bambini, marito premuroso e lavoratore instancabile nella pubblica amministrazione nel settore economico, Iannantuono e il gruppo hanno pronto un programma tutto dedicato alla rinascita di nettuno, con semplicità e senza vendere false promesse di progetti irrealizzabili.

Ci impegneremo a coinvolgere la cittadinanza e a far conoscere i nostri buoni propositi per nettuno. Siamo aperti a dialoghi con i giovani che a Nettuno desiderano un spazio politico, aperti al dialogo con quelle forze che appoggeranno il nostro progetto, insomma aperti a chi ama nettuno e vuole cambiarlo. Presto organizzeremo un incontro con la cittadinanza, un momento necessario sia per conoscerci e sia per esporre il nostro progetto. Per adesso auguriamo a tutti i nostri concittadini un sereno Natale è felice anno nuovo, noi intanto continueremo ad ascoltarvi. Vai Donato…».

Così in una nota la lista civica “La voce del Popolo” di Nettuno.

Articolo precedenteNatale Latina 2018, gli appuntamenti di domani 20 dicembre
Articolo successivoLatina, Piano regionale di dimensionamento delle Istituzioni scolastiche, le dichiarazioni di Proietti