Ardea, M5S: «Partita la bonifica sul canale di via delle Acque Basse»

0
275

(MeridianaNotizie) Ardea, 26 gennaio 2019 – In questi giorni è partita la bonifica sul canale di via delle Acque basse, completamente ostruito da ogni tipo di rifiuto, calcinacci, copertoni, rifiuti ingombranti, tegole, piastrelle.

Le operazioni di rimozione dei rifiuti sono iniziate immediatamente a seguito della segnalazione fatta dalle associazioni ambientaliste del territorio, anche mediante gli organi di stampa locale, che denunciavano lo scempio creato lungo un tratto del canale e chiedevano un immediato intervento da parte dell’Amministrazione comunale.

«Una volta recepita la segnalazione – dichiarano dal M5S – l’Amministrazione, tramite il Direttore Esecutivo del contratto, ha pianificato l’intervento dell’Igiene Urbana, azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti sul territorio, in collaborazione con il Consorzio Pratica di Mare, affinché fosse effettuata la tempestiva rimozione dei rifiuti, restituendo decoro, limitando l’impatto ambientale e permettendo il naturale deflusso corrente delle acque del canale.Ci duole constatare, per l’ennesima volta, che questo malcostume dell’abbandono di rifiuti sul territorio e nei nostri canali, seppur diminuito, resta uno dei problemi più grandi da debellare».

«L’Amministrazione comunale – aggiungono dal movimento – sta intensificando i controlli per la sensibilizzazione dei cittadini, che devono rendersi protagonisti nell’assicurare il miglior decoro possibile a tutto il territorio. Il mantenimento del decoro di un bene pubblico è una responsabilità collettiva e l’abbandono indiscriminato di rifiuti rappresenta un danno per tutti. Per colpa dell’inciviltà di pochi, a pagare è l’intera collettività, alla quale vengono sottratte risorse finanziarie e ambientali che potrebbero essere impiegate in altri servizi a favore del territorio».

«Siamo sconcertati – concludono dal M5S – da questi comportamenti terrificanti che non solo ostacolano il progresso di una città, ma minano costantemente la salute dei suoi cittadini.Quanto durerà? Dovremmo dotare le sponde del canale di un plotone di esecuzione o potrebbe una volta tanto vincere il buon senso? Si accettano scommesse».