Civitavecchia, 74enne va in escandescenza in ospedale: scoperto un arsenale di ordigni fai-da-te

0
242

(MeridianaNotizie) Roma, 15 gennaio 2019 – In preda all’ira aveva iniziato a dare in escandescenze nella sala d’attesa del pronto soccorso dell’ospedale di Civitavecchia, aggredendo i pazienti in attesa e alcuni loro familiari. L’uomo, un 74enne del posto, non si è calmato nemmeno con l’arrivo dei Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Principale allertati dalle vittime e dal personale sanitario: alla vista degli uomini dell’Arma, l’anziano ha più volte tentato di aggredirli, insultandoli e minacciandoli. Non contento, l’uomo ha iniziato ad inveire contro tutti, affermando di essere in grado di costruire bombe molotov e di possedere il materiale necessario per farlo. A quel punto, i Carabinieri hanno voluto vederci chiaro eseguendo una perquisizione nella casa del 74enne, scoprendo una molotov già pronta e altro materiale pronto per essere assemblato: bottiglie di alcool, flaconi di gas per accendini, garze per gli inneschi, il tutto custodito in un pensile della cucina. L’anziano, già gravato da diversi precedenti specifici, è stato denunciato a piede libero per i reati di detenzione di materiale esplodente, interruzione di pubblico servizio, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. I Carabinieri stanno indagando per verificare l’effettiva pericolosità del 74enne e per accertare se abbia già compiuto atti simili, anche se al momento non si registrano episodi nel territorio.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)