Controlli antidroga dei Carabinieri, “spuntano” droga e “botti” illegali

0
207

(MeridianaNotizie) Roma, 28 gennaio 2019 – La scorsa sera, nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla repressione dei reati in genere, con particolare attenzione alle attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato due persone a Santa Marinella e hanno denunciato in stato di libertà una persona a Cerveteri. In particolare, i Carabinieri della Stazione di Santa Marinella hanno proceduto al controllo di un 49enne e di un 51enne di Santa Marinella che si stavano aggirando in atteggiamento guardingo lungo le vie del centro. Gli uomini, già noti alle forze dell’ordine, sono stati trovati in possesso di alcune dosi di cocaina. A quel punto i Carabinieri hanno deciso approfondire gli accertamenti e hanno proceduto alla perquisizione domiciliare delle loro abitazioni e in una di queste hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 4 g di cocaina, materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e la somma contante di oltre 1.000 euro in banconote di piccolo taglio, verosimile provento dell’attività di spaccio. Gli arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Cerveteri hanno denunciato un 61enne sorpreso a spacciare una dose di cocaina ad un giovane del posto. Fermato il pusher, i Carabinieri hanno perquisito la sua abitazione, dove hanno rinvenuto e sequestrato altre dosi di cocaina e il materiale per il confezionamento. I militari hanno, inoltre, rinvenuto 180 kg di “botti”, confezionati in varie tipologie di fuochi d’artificio e giochi pirici illegalmente detenuti, che sono stati sequestrati. Il 61enne, quindi, è stato denunciato anche per il reato di fabbricazione o commercio abusivi di materiali esplodenti.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)