Roma, rifiuta di pagare la consumazione e litiga con i dipendenti di un esercizio commerciale: arrestato

0
359

(MeridianaNotizie) Roma, 27 gennaio 2019 –  Rifiuta di pagare la consumazione e litiga con i dipendenti di un esercizio commerciale ubicato all’interno della stazione Tiburtina. Arrestato dalla Polizia di Stato in collaborazione con i militari dell’Esercito di “Strade Sicure”.

La pattuglia Polfer della locale Sottosezione, in servizio di controllo del territorio unitamente a personale militare del Raggruppamento Lazio Abruzzo della Brigata “Sassari”, è immediatamente intervenuta attirata dal comportamento di un cittadino di nazionalità irachena il quale inveiva verso quei dipendenti, insistendo nel non voler provvedere al pagamento di quanto sottratto e consumato.
L’uomo, alla vista degli Agenti, ha tentato di dileguarsi e, seppur raggiunto e bloccato, ha opposto viva resistenza per sottrarsi al controllo.
Il trentenne è stato così accompagnato nei vicini uffici di polizia dove, da una verifica, è risultato destinatario di un provvedimento di Custodia Cautelare in carcere e pertanto tratto in arresto e condotto presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Per i fatti citati, l’uomo al termine delle attività di polizia di rito è stato altresì indagato in stato di libertà e per questo deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale ed insolvenza fraudolenta.