Ardea, Ludovici e Montesi su spostamento uffici comunali: “Il Sindaco ha deciso unilateralmente”

0
409

(MeridianaNotizie) Ardea, 13 gennaio 2019 – A seguito della nota del Sindaco di Ardea che informa la cittadinanza di non aver ricevuto dai consiglieri di minoranza nessuna proposta valida per costituire una sede unica comunale – ma solo critiche non costruttive – arriva la risposta dei consiglieri comunali Edelvais Ludovici e Maurice Montesi sulla vicenda.

«Gentile Sindaco – scrivono i due consiglieri di minoranza –   continuiamo a ricevere risposte imprecisate e prive di intenzione a voler costruire un tavolo di confronto, che i sottoscritti consiglieri di minoranza hanno richiesto in aula di commissione il giorno 19 dicembre 2018. Vogliamo informarla che a tutt’oggi, non abbiamo ricevuto il verbale della commissione urbanistica, ricordando che in quella commissione espresse tutta la sua volontà a trasferire tutti gli uffici comunali dal centro storico di Ardea per collocarli in località Rio Verde di cui Lei è appassionato già da tempo. In quella commissione abbiamo richiesto gli atti dello stabile e gli stessi non erano stati portati sul tavolo, era una commissione urbanistica ma sembrava di stare al bar. Il presidente della commissione non aveva portato neanche gli atti per confrontarci sul punto all’ordine del giorno, mancavano tutti i documenti amministrativi riguardanti lo stabile che Lei tanto sponsorizzava».

«Sindaco è venuto in commissione con le idee chiare – aggiungono Edelvais  Ludovici e Maurice Montesi – in quella sede Lei ha espresso l’infinita volontà di trasferire gli uffici presso località Rio Verde, vicino alla caserma dei Carabinieri. La risposta a quel trasferimento è stato da parte mia e del consigliere Montesi di cercare una soluzione alternativa a questa volontà. Dopo quell’incontro, attraverso la nostra interrogazione, abbiamo chiesto di verificare gli atti tecnici e strutturali riguardanti lo stabile proposto ma non abbiamo avuto nessuna risposta. Crediamo che la scelta debba ricadere in uno spazio adeguato a norma di legge perchè è necessario garantire l’incolumità ai dipendenti e ai cittadini che calpesteranno lo stabile dove Lei trasferirà gli uffici comunali».

«In risposta alla sua nota – concludono i due consiglieri di minoranza – le ricordiamo che le nostre proposte sono valide al punto di rivalutare il centro storico di Ardea e creare un’alternativa agli attuali uffici, cosa che Lei a quanto pare non gradisce perchè  ha bisogno di fare tutto e subito, pensando già ad una determina di investimento per lo spostamento dei mobili e suppellettili degli uffici comunali. Perché ha scritto questa nota quando ha già deciso? Sarà necessario a questo punto vagliare gli atti dell’edificio da Lei scelto, abbiamo l’obbligo di garantire ai lavoratori e cittadini che varcheranno la soglia di questo stabile, i giusti spazi a norma di legge. Cordialmente».