Dalla Scuola allo Stadio. Pomezia abbraccia lo sport e la solidarietà 

0
203

(MeridianaNotizie) Pomezia, 31 gennaio 2019 – Si è svolta questa mattina, presso l’Hotel Antonella, la giornata educativa “Sport è cultura educazione e legalità”, organizzata dall’associazione Dalla Scuola allo stadio e dall’Istituto Orazio, con il patrocinio del Comune di Pomezia.

L’Associazione no profit “Dalla Scuola allo stadio” nasce dall’idea di quattro giovani studenti universitari di Roma, amanti dello Sport, con l’intento di collaborare con la Scuola per avvicinare i bambini e gli adolescenti al mondo del calcio e alla sua visione diretta al fine di comprenderne meglio le regole e i valori sportivi. L’obiettivo del progetto è dare la possibilità ai bambini di assistere a una partita della squadra della loro città, almeno una volta l’anno, potendo contare sulla completa organizzazione dell’evento da parte dell’Associazione e nella massima sicurezza.

Durante l’evento, condotto dalla giornalista RAI Valeria Altobelli, si è parlato del ruolo dello sport come veicolo di educazione e aggregazione e dei suoi valori formativi. Numerose le autorità e diversi i personaggi dello sport presenti: il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, Giuseppe Raspa, Assessore allo Sport della Città di Pomezia, ex Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, il Coordinatore dell’Associazione Dalla Scuola allo stadio Andrea Ruggeri, il Presidente dell’Associazione Dalla Scuola allo stadio Andrea Piccolino, Laura Corrotti, membro della Commissione Sport della Regione Lazio, Giuseppe Capua, Presidente dell’Antidoping del Ministero della Salute, Stefano Panunzi, Professore e Coordinatore dell’Istituto Orazio

“Lo sport è un eccellente maestro di vita, perché insegna la perseveranza e ad essere costruttivi rispetto alle difficoltà – dichiara l’Assessore allo Sport Giuseppe Raspa – Stati d’animo comuni che tutti questi ragazzi ritroveranno nelle loro esperienze di vita futura. Faccio i miei complimenti all’associazione Dalla Scuola allo stadio per il loro progetto e ringrazio i ragazzi e gli insegnanti che hanno contribuito alla realizzazione di questa iniziativa.”

“L’energia dello sport è lo strumento adatto a contrastare la violenza negli stadi – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – Lo sport, attraverso il lavoro di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole del gioco, diventa uno straordinario strumento di coesione sociale, di convivenza pacifica, di tolleranza, di comprensione, di integrazione, di promozione dei diritti umani e dello sviluppo economico e sociale.”