Top Volley Latina, sconfitta in tre set contro i Campioni del Mondo di Trento

0
266

(MeridianaNotizie) Latina, 28 gennaio 2019 – La Top Volley Latina lotta ma cede in tre set ai campioni del Mondo di Trento che impongono la loro legge davanti ai 2.236 spettatori del nuovo palazzetto dello sport di Cisterna di Latina. La squadra guidata da coach Angelo Lorenzetti ha fatto pesare la differenza di punti in classifica e anche i diversi obiettivi con i trentini che lottano per il vertice mentre la Top Volley Latina di coach Tubertini deve cercare ancora punti salvezza. Senza Parodi, fermato da un guaio muscolare la Top Volley si affida ai posti quattro Palacios, Ngapeth e Ziga Stern. L’opposto sloveno, con 16 punti (52% in attacco) è stato il top scorer della Top Volley mentre dall’altra parte della rete Russel (10 punti e 75% in attacco) ha fatto la differenza ed è stato eletto MVP a fine match. A muro i trentini hanno inciso molto con 9 block vincenti (contro l’unico muri di Latina messo a segno da Gitto), gli ospiti superiori anche negli altri fondamentali.

“Ci eravamo chiesti di stare nel ritmo di questa partita ma il livello che ha espresso Trento è stato molto alto soprattuto in battuta e nonostante l’assenza di Kovacevic sono riusciti a esprimere una pressione sul servizio che ci ha messo comunque nelle condizioni di essere sempre molto impegnati nel cambio palla, come mi aspettavo Trento ha ottenuto molti break con le variazioni – spiega il coach Lorenzo Tubertini a fine partita – l’atteggiamento è stato molto buono per tutta la partita e i gap che si sono creati nel corso del match si sono creati per demerito nostro ma spesso per merito degli avversari che hanno espresso un livello molto alto. Ho visto una buonissima prestazione di Toncek Stern e ora finisce questo ciclo di partite con squadre di fascia alta e ci rimettiamo a lavoro per affrontare al meglio la partita contro Vibo. Dobbiamo continuare a lavorare sulla fase break, questo fa parte del nostro percorso, sappiamo dove dobbiamo migliorare e continuiamo così il nostro cammino fiduciosi alla ricerca di punti”. Trento vince il primo set 18-25 restando praticamente sempre avanti anche se la Top Volley Latina ha dimostrato di avere tenacia e di saper incassare i colpi dei campioni del Mondo: dal 10-11 con una pipe di Palacios i trentini incrementano il vantaggio in maniera progressiva lavorando dalla linea dei nove metri e toccando molti palloni a muro. Sul 13-20 Tubertini toglie Ngapeth per Ziga Stern e Latina recupera fino al 17-20, un break importante che costringe Lorenzetti a chiamare il time-out e ad alternare Candellaro con Nelli. Trento trova Giannelli al servizio e Vettori da posto due e il set si chiude 18-25. Nel secondo set Tubertini lascia in campo Ziga Stern al posto di Ngapeth ma le cose non cambiano e Trento ne approfitta per scappare avanti due a zero con il 15-25 in 22 minuti. Nel terzo la Top Volley Latina parte bene con due aces di Swan Ngapeth e una determinazione che si traduce in una battaglia punto a punto, almeno fino al 18 pari, poi Van Garderen e soci si staccano nel momento decisivo e con il 19-25 archiviano la partita in tre set. “Abbiamo provato a mettere in difficoltà Trento variando un po’ la battuta, ma non ci è riuscito bene – conclude Carmelo Gitto, centrale della Top Volley Latina – loro sono una squadra quadrata, abbiamo fatto cose buone e altre meno, dobbiamo subito resettare la mente perché ci aspetta una partita complicata a Vibo, uno scontro diretto nel quale dobbiamo provare a prendere punti pesanti in chiave salvezza”.

Jenia Grebennikov (Itas Trentino) “Abbiamo giocato una buona partita qui a Latina, non è mai scontato giocare e vincere contro squadre così alla ricerca di punti: abbiamo toccato molte palle a muro, questo ci ha aiutato molto, poi in avvio di terzo set abbiamo un po’ subìto la loro battuta, specie con Ngapeth ma poi siamo riusciti a ritrovare il giusto spunto. Noi dobbiamo continuare a lavorare perché possiamo ancora crescere per raggiungere i nostri obiettivi”.

TOP VOLLEY LATINA – ITAS TRENTINO 0-3
TOP VOLLEY LATINA: Gitto 6, Sottile 1, Ngapeth 4, Barone 1, Santucci (lib.), Rossi 2, T. Stern 16, Palacios 6, Z. Stern 3. Ne: Gavenda, Parodi, Caccioppola, Pei Huang. All. Tubertini
ITAS TRENTINO: Russel 19, Van Garderen 8, Nelli 1, Vettori 15, Giannelli 5, Grebennikov (lib.), Candellaro 3, Lisiniac 7. Ne: Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin, Kovacevic. All. Lorenzetti.
Arbitri: Gianfranco Piperata (Bologna) e Ilaria Vagni (Perugia)
Parziali: 18-25 (28’), 15-25 (22’), 19-25 (27’). Totale 1h 17’ (52-75)
Note: Latina: ricezione 58% (27%), attacco 40%, aces 6 (err.batt. 11), muri pt. 1; Trento: ricezione 51% (30%), attacco 55%, aces 7 (err.batt. 9), muri pt. 9;
Spettatori: 2.336
MVP: Russel (Itas Trentino)