Latina, rapinano due supermercati in due ore: arrestati

540

(MeridianaNotizie) Latina, 27 febbraio 2019 – La Polizia di Stato – Questura di Latina, in stretta collaborazione con i Carabinieri del Comando Stazione di Pontina, a conclusione di un’intensa attività investigativa, ha dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere nei confronti dei pregiudicati: D. P. P. nato a Priverno (LT) il 26.04.1985 e M. E. nato a Latina il 20.07.1986, in quanto resisi responsabili di rapina aggravata in concorso tra loro in pregiudizio del minimarket “GRAN RISPARMIO” commessa in Pontinia (LT) in data 11.12.2018. Il medesimo filone investigativo permetteva di acquisire elementi di colpevolezza nei loro confronti anche per la rapina perpetrata ai danni del supermercato “CONAD” di Borgo Sabotino (LT) e, nell’arco di tempo di due ore dopo, per l’altra rapina consumata al discount di Pontinia, ove i malviventi avevano fatto irruzione con il volto travisato ed armati di un grosso macete. Le analisi dei filmati delle telecamere di video sorveglianza poste nelle aree interessate dei due supermercati, hanno consentito di risalire all’autovettura, con targa coperta da nastro isolante, utilizzata dai rapinatori per dileguarsi dopo la consumazione delle rapine. Si tratta di un veicolo tipo Mercedes intestata ad un familiare di M. E.. Le perquisizioni domiciliari eseguite nei loro confronti permettevano di porre in sequestro gli indumenti indossati dai medesimi nel corso degli eventi criminosi nonché di rinvenire il macete, all’interno di una stanza dell’hotel “CAVALIERE” sito in Latina SS.148, località Borgo Montello, ove gli indagati avevano travato rifugio dopo l’ultima rapina. Si è giunti all’immediata identificazione dei malviventi grazie al monitoraggio continuo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori da parte delle Forze dell’Ordine, di concerto con il Prefetto di Latina Dr.ssa Maria Rosa TRIO e sotto l’alta direzione della Procura della Repubblica.

 

Articolo precedenteArdea, M5S: «Premiati con attestati di merito i ragazzi delle elementari e delle medie del territorio»
Articolo successivoLatina, recuperato nel capoluogo un altro alloggio ATER occupato abusivamente