Roma, luna di miele…e di furti: novelli sposi arrestati

730

(MeridianaNotizie) Roma, 26 febbraio 2019 – “Volevamo portare in patria dei souvenir di Roma da regalare agli amici più stretti”. E’ con questa motivazione che due cittadini georgiani di 20 e 24 anni, entrambi incensurati, novelli sposini in viaggio di nozze nella Capitale, hanno tentato di giustificarsi con i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini che li stavano arrestando con l’accusa di furto aggravato dopo avere fatto incetta di portafogli e di un piumino, rimuovendone le relative placche antitaccheggio e tentando di occultarli, da un esercizio commerciale del Forum “Termini”. Un addetto alla sicurezza, notando gli strani movimenti dei due, ha deciso di dare l’allarme ai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini che, in breve tempo, sono intervenuti gli sposi-ladri. La refurtiva, composta da 6 portafogli e un piumino del valore complessivo di circa 600 euro, sono stati recuperati e restituiti al responsabile del negozio mentre i ladruncoli sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

Articolo precedenteVerbania, operazione antidroga: trasportavano 1 kg di hashish nel seggiolino del figlio
Articolo successivoArdea, Pro Loco: «Cancelli aperti nei siti di interesse storico e culturale»