Roma, tentano di ricostruire la casetta in legno nel terreno Ater, quale base dello spaccio: arrestati 2 pusher

0
402

(MeridianaNotizie) Roma, 21 febbraio 2019 – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Montesacro hanno arrestato due pusher, un cittadino romeno di 25 anni e un cittadino albanese di 29 anni, sorpresi, in via Corinaldo, nell’atto di cedere 2 g di cocaina, in concorso tra loro, a quattro giovani acquirenti che sono stati identificati e che verranno segnalati alla Prefettura. I due sono stati fermati proprio nel punto in cui era stata realizzata una casetta in legno nel terreno Ater, utilizzata come base dello spaccio, più volte demolita e che i pusher di zona stavano ricostruendo. Accanto al riparo di fortuna, i Carabinieri di Montesacro hanno anche trovato un braciere utilizzato per la distruzione degli stupefacenti in caso di arrivo delle forze dell’ordine, in sostituzione della stufa in legno recentemente distrutta dalle forze dell’ordine. Le successive perquisizioni personali hanno consentito ai Carabinieri di rinvenire 2.555,00 euro verosimile provento di attività illecita che sono stati sequestrati, unitamente alla sostanza stupefacente. Gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo

(a cura di Cecilia Guglielmetti)