La primavera dell’Europa, una lunga serie di eventi per conoscere la Ue

0
284

(MeridianaNotizie) Strasburgo, 9 febbraio 2019 – Dibattiti nelle scuole, incontri con il grande pubblico e all’interno delle università e promozione, nel quadro delle Giornate FAI, dei siti culturali, storici e ambientali che hanno ricevuto finanziamenti europei. È questo il cuore di Primavera dell’Europa, l’iniziativa promossa dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, con il sostegno dell’Ufficio del Parlamento europeo, tra il 19 ed il 29 marzo con l’obiettivo di portare l’UE tra i cittadini, soprattutto i più giovani, promuovendo la partecipazione attiva alla vita democratica dell’Unione a partire dalla campagna istituzionale StavoltaVoto.eu per le elezioni europee del 26 maggio.

La Primavera dell’Europa si snoderà in tutta Italia e vedrà la partecipazione attiva delle “antenne” europee a livello locale, ossia i Centri di informazione Europe Direct (EDIC), i Centri di Documentazione Europea (CDE) e la rete Eurodesk per i giovani.

Dibattiti nelle scuole

In centinaia di scuole italiane, in collaborazione con le reti Eurodesk Italy e EDIC, saranno organizzati brevi dibattiti rivolti agli studenti del 4° e 5° anno degli istituti superiori, animati da un team di “giovani ambasciatori” (ex studenti Erasmus, giovani volontari, membri di associazioni giovanili, ecc.). I dibattiti potranno spaziare dalle realizzazioni dell’Europa alle sfide attuali, dalle opportunità per i giovani alle proposte per il futuro, senza caratterizzazioni partitiche o politiche. Particolare attenzione verrà data alla campagna StavoltaVoto.eu in modo da fornire a chi magari vota per la prima volta gli strumenti per andare alle urne informato.

Oltre a un nucleo iniziale di 100 scuole già coinvolte, sarà possibile per i singoli istituti interessati associarsi all’iniziativa su base volontaria, attraverso i centri Europe Direct più vicini.

L’elenco degli eventi e delle scuole partecipanti è disponibile sul sito [www.primaveradelleuropa.eu]www.primaveradelleuropa.eu coordinato dalla rete Eurodesk-Italy

Incontri nelle università

Grazie ad un progetto di rete dei Centri di Documentazione Europea (CDE), durante la “Primavera dell’Europa” diverse università e biblioteche italiane ospiteranno eventi e incontri pubblici per promuovere la partecipazione dei giovani alle prossime elezioni europee e informare sulle principali politiche europee.

Eventi pubblici

Nell’ambito della “Primavera dell’Europa” saranno poi organizzati in tutta Italia eventi pubblici a livello locale dai Centri di informazione Europe Direct. Gli eventi, che coinvolgeranno il grande pubblico, avranno l’obiettivo di stimolare un dibattito informato sulle principali politiche europee e sulle prossime importanti scadenze elettorali e ricordare i valori fondanti e i simboli dell’Unione.

Giornate FAI di Primavera

La “Primavera dell’Europa” sarà presente anche alle Giornate FAI (23 e 24 marzo). Oltre trenta siti di rilievo culturale o ambientale, beneficiari a vario titolo di fondi europei, saranno aperti al pubblico per testimoniare e promuovere le azioni dell’UE volte a tutelare, restaurare e valorizzare il patrimonio culturale italiano.

StavoltaVoto.eu

Con StavoltaVoto.eu il Parlamento europeo ha deciso di puntare sui giovani chiedendo loro di trasformarsi in ‘attivisti’ del voto, in cittadini attivi che informano altri cittadini. L’obiettivo di ognuno di questi volontari è quello di reclutare più persone possibile che si impegnino a recarsi alle urne a maggio.

Secondo gli ultimi dati, sono già 150 mila gli iscritti alla piattaforma di StavoltaVoto.eu, con un interesse che va crescendo parallelamente all’avvicinarsi dell’appuntamento elettorale: nell’ultimo mese gli attivisti sono aumentati del 33%. Di questi 150 mila, ben 15 mila si sono iscritti in Italia, il secondo paese dopo la Germania per numero di ‘attivisti’.

L’elenco delle attività organizzate dai Centri di informazione Europe Direct è disponibile nell’allegato 1, mentre l’allegato 2 contiene l’elenco degli appuntamenti organizzati dai Centri di Documentazione Europea. Le informazioni sulle Giornate FAI di Primavera saranno disponibili tra qualche giorno.