Delegazione Coreana di esperti in tutela ambientale e gestione dei rifiuti in visita a Pomezia

0
300

(MeridianaNotizie) Pomezia, 6 marzo 2019 – Questa mattina il Sindaco Adriano Zuccalà e l’Assessore al Bilancio e alla Raccolta Differenziata Stefano Ielmini, hanno ricevuto una delegazione di dipendenti pubblici coreani esperti in tutela ambientale e gestione dei rifiuti. Durante l’incontro, il Sindaco e l’assessore hanno illustrato tutti gli interventi effettuati in questi anni che hanno portato Pomezia ad una percentuale di raccolta differenziata superiore al 68%.

L’Assessore Ielmini ha illustrato il futuro piano di raccolta dei rifiuti ed i prossimi obiettivi tra cui il raggiungimento del 75%;

Abbiamo condiviso con piacere il percorso fatto dalla città sull’aspetto della gestione dei rifiuti – dichiara il sindaco Adriano Zuccalà – ogni azione di miglioramento è stata apprezzata dagli ospiti e giriamo i complimenti ricevuti a tutti i cittadini, parte integrante dei grandi successi raggiunti.

Aspetto importante della differenziata è mantenere alto l’interesse e la formazione delle persone – continua l’assessore Stefano Ielmini – il sistema funziona se tutti gli attori sono sempre motivati e formati. È stato un piacere condividere quanto fatto fino ad oggi ed illustrare le diverse azioni di miglioramento che attiveremo nel 2019 per cercare di raggiungere il 75% di raccolta differenziata.
All’udienza preliminare che si è tenuta nella mattina di ieri, il Tribunale di Velletri, ritenendo valide le motivazioni prodotte dal Comune sulle conseguenze dell’incendio del 5 maggio, anche all’immagine, ha ammesso la costituzione di parte civile del Comune di Pomezia.
Il Tribunale ha invece respinto la richiesta di patteggiamento, mandando quindi a processo l’imputato nella forme del giudizio abbreviato il 20.03.2019, sempre presso il Tribunale di Velletri.

“L’Amministrazione Comunale proseguirà le proprie azioni in ogni sede al fine di dare giustizia a tutti i nostri cittadini che, in conseguenza di tale grave incendio, hanno dovuto subire gravi situazioni di emergenza durate per mesi – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – teniamo alta l’attenzione sulla vicenda, al fine di garantire il superamento della criticità ambientale e la chiusura definitiva dei procedimenti penali ed amministrativi”.​