Lazio-Roma, emessi i primi Daspo dal Questore di Roma Carmine Esposito

0
756

(MeridianaNotizie) Roma, 3 marzo 2019 – Disputato nella serata di ieri il derby capitolino “Lazio – Roma” presso lo stadio olimpico. Nell’ambito dei servizi di vigilanza, ordine e sicurezza, predisposti preventivamente all’inizio dell’incontro, personale della Polizia di Stato in via Capo d’Africa ha proceduto all’identificazione e al controllo di 24 cittadini inglesi e 4 cittadini tedeschi, giunti nella capitale per assistere alla partita. I primi in qualità di supporter della squadra A.S. Roma, muniti di regolare biglietto sono stati scortati presso lo Stadio Olimpico; secondi, sostenitori della Lazio, anch’essi in possesso di valido biglietto, hanno raggiunto autonomamente lo stadio, indirizzati attraverso i flussi della tifoseria biancoceleste.

In fase di bonifica pre-partita, all’esterno dell’impianto sportivo personale della Polizia di Stato ha rinvenuto e sequestrato numerosi taglierini, mazze e martelli.
Durante le fasi di afflusso gli agenti della Digos hanno proceduto all’arresto per resistenza di un tifoso romanista, resosi responsabile del lancio di un oggetto contundente verso le Forze dell’Ordine, schierate su lungotevere Maresciallo Diaz. In particolare il supporter è stato video ripeso dal personale delle Polizia Scientifica e successivamente individuato all’interno dell’impianto sportivo grazie alle telecamere presenti e quindi compiutamente identificato. Lo stesso, inoltre, è stato sottoposto alla misura del Daspo per la durata di 4 anni.
Successivamente, all’altezza di via degli Affari Esteri, un Agente di Polizia, veniva raggiunto alla testa da un sasso vagante, riportando una lieve contusione. In corso accertamenti per risalire all’identificazione degli autori.
Durante le operazioni di filtraggio nel settore ospiti di viale delle Olimpiadi un supporter giallorosso è stato trovato in possesso di un artifizio pirotecnico, occultato all’interno dei pantaloni. Pertanto a suo carico veniva emessa la misura del Daspo della durata di 1 anno.
Poco prima del fischio d’inizio, all’interno della curva sud, originava una lite tra supporter romanisti per problemi inerenti l’esposizione della coreografia. Appianato il disaccordo interno la situazione tornava brevemente alla normalità senza alcuna conseguenza.
Poco dopo l’inizio del secondo tempo un tifoso ha scavalcato la recinzione della tribuna Monte Mario e si posizionava sul palchetto riservato agli sponsor nel settore Autorità. Nei suo confronti veniva emesso un Daspo della durata di 2 anni.
L’incontro si è svolto in una cornice di legalità garantita dalle Forze dell’Ordine impiegate per l’occasione.