«Nardi e Ballard sono morti», i loro corpi resteranno sul Nanga Parbat in Pakistan

0
415

(MeridianaNotizie) Latina, 10 marzo 2019 – I due alpinisti Daniele Nardi e Tom Ballard non ce l’hanno fatta. I corpi sono stati individuati con precisione dalle squadre di ricerca. A comunicare la notizia, alle 13.55 di ieri, è stato Stefano Pontecorvo, ambasciatore d’Italia in Pakistan. «Con grande dolore informo che le ricerche sono terminate – ha scritto il diplomatico su Twitter – Alex Txikon e la sua squadra hanno confermato che le sagome viste sullo sperone Mummery a circa 5900 metri sono quelle di Daniele e Tom».

Poco dopo, la famiglia Nardi ha emesso un suo comunicato. «Siamo affranti dal dolore. Davanti a fatti oggettivi e, dopo aver fatto tutto il possibile, dobbiamo accettare l’accaduto. Le ricerche di Daniele e Tom sono concluse, una parte di loro rimarrà per sempre sul Nanga Parbat». I familiari dell’alpinista di Sezze proseguono ringraziando «Alex, Ali, Rahmat, le autorità pakistane e italiane, i giornalisti, gli sponsor, tutti gli amici che hanno mostrato collaborazione e generosità».

I contatti con i due sportivi si erano improvvisamente interrotti il 24 febbraio, mentre stavano scalando il Nanga Parbat, una importante montagna del Pakistan.