Roma, illegalità e abbusivismo: tre arresti

0
341

(MeridianaNotizie) Roma, 11 marzo 2019 – Tre persone arrestate, 13 denunciate e 10 proposte per “Daspo urbano” è il bilancio di un servizio straordinario di controllo  nell’area della Stazione Termini, piazza dei Cinquecento e vie limitrofe, finalizzato a contrastare ogni forma di illegalità e di abusivismo commerciale, svolto dalle ore 16 alle 24 di ieri domenica 10 marzo, da i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, unitamente ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Roma e dell’8° Reggimento “Lazio”.
Un cittadino peruviano di 21 anni, con precedenti, è stato arrestato perché sorpreso subito dopo avere asportato diversi capi di abbigliamento da un grande magazzino ubicato nel Forum Termini; due cittadini romeni, di 32 e 27 anni sono stati arrestati perché sorpresi in piazza della Repubblica subito dopo aver rubato uno smartphone ad un passante.
Denunciati a piede libero: un cittadino del Gambia di 23 anni perché trovato in possesso di 20 grammi di marijuana, già confezionata in dosi, dopo essere stato controllato in atteggiamento sospetto in via Giolitti; un cittadino senegalese di 28 anni trovato in possesso di un paio di forbici, senza giustificato motivo; quattro uomini, un italiano di 35 anni, un pachistano di 40 anni, un senegalese di 32 anni e un bangladese di 42 anni perché permanevano all’interno della stazione ferroviaria “Termini”, molestando i viaggiatori con richieste di elemosina o offrendo con insistenza loro assistenza nei pressi di distributori automatici di biglietti; due cittadini romeni di 31 e 34 anni per aver violato il foglio di via obbligatorio da comune di Roma a cui sono sottoposti per tre anni; cinque persone, delle quali una italiana di 34 anni, una polacca di 39 anni, due romene di 28 anni e un altro italiano di 43 anni per aver violato il divieto di accesso del Questore (cosiddetto daspo urbano) emesso e notificato loro dai Carabinieri a seguito di pregresse e reiterate contestazioni di ordini di allontanamento dalla stazione Termini.
Nell’ambito della medesima attività di controllo i Carabinieri hanno sanzionato 10 persone (4 italiani, due romeni, un iracheno, un gambiano, un libico e un cittadino della Repubblica Ceca) per aver violato il divieto di stazionamento, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore, pena la richiesta dell’emanazione nei loro confronti del Daspo urbano, perché sono stati tutti sorpresi mentre stazionavano nelle aree di ingresso e transito all’interno della Stazione Termini, limitandone la libera accessibilità e fruizione. Le stesse 10 persone sono state anche segnalate al sindaco per la sanzione pecuniaria.
Complessivamente sono state inoltre  controllate 45 mezzi, identificate 120 persone.