Roma, sorpresi all’interno di uno sfasciacarozze a smontare un auto rubata poco prima

0
395

(MeridianaNotizie) Roma, 11 marzo 2019 – La scorsa sera, nel corso di alcuni controlli del territorio, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato 2 persone, un romano 45enne e un cittadino romeno 42enne, entrambi operai di un’azienda di autodemolizione di via Palmiro Togliatti, per i reati di riciclaggio e ricettazione.
I militari a seguito di una segnalazione giunta al numero di emergenza 112, da parte di una società di geo-localizzazioni su veicoli assicurati contro il furto, sono intervenuti in via Palmiro Togliatti, dove le coordinate di un apparecchio gps, associato ad una Fiat 500, denunciata rubata pochi minuti prima, trasmetteva il segnale alla centrale operativa.
Arrivati all’ultima posizione rilevata dal gps, all’interno di un autodemolitore, i Carabinieri hanno notato i 2 soggetti che stavano smontando l’auto appena rubata. Alla vista dei militari i due hanno anche tentato di scappare ma sono stati raggiunti e ammanettati. La perquisizione all’interno dell’area ha permesso ai Carabinieri di rinvenire numerose parti meccaniche risultati appartenenti ad altre autovetture oggetto di furto, una coppia di targhe di un’auto rubata sempre in giornata e vari documenti assicurativi riconducibili a veicoli rubati.
Dopo l’arresto i due operai sono stati accompagnati presso il carcere di Regina Coeli.