Latina, progetto per la messa in sicurezza della “Zona Pub”

1243

(MeridianaNotizie) Latina, 26 marzo 2019 – L’Amministrazione investe nella sicurezza infrastrutturale in “Zona Pub” con un progetto che prevede l’istituzione dell’isola pedonale flessibile attraverso l’utilizzo di dissuasori mobili automatici. È stata infatti avviata la procedura per l’affidamento dei lavori per un impegno di spesa totale di 390mila euro.
Il progetto ha come obiettivo quello di garantire uno spazio urbano più sicuro in un’area caratterizzata dalla
presenza di numerose attività commerciali e da un notevole afflusso di giovani, in particolare nelle ore serali del fine settimana.

La messa in sicurezza della “Zona Pub” prevede l’installazione di un impianto di dissuasori mobili automatici (con luci led e segnalatore acustico di movimento) in 6 punti specifici che costituiscono gli ingressi/uscite della viabilità principale (per un totale di 33 dissuasori), nello specifico:

• varco 1 – n. 9 dissuasori su via Cesare Battisti (strada a doppio senso di marcia);
• varco 2 – n. 9 dissuasori su via Cesare Battisti (strada a doppio senso di marcia);
• varco 3 – n. 4 dissuasori su via Lago Ascianghi (strada ad unico senso di marcia);
• varco 4 – n. 4 dissuasori su via Lago Ascianghi (strada ad unico senso di marcia);
• varco 5 – n. 5 dissuasori su via Neghelli (strada ad unico senso di marcia);
• varco 6 – n. 2 dissuasori su parcheggio di via Neghelli.

Ogni varco sarà totalmente indipendente dall’altro e gestito da centraline dedicate.
È prevista inoltre l’installazione di un sistema anticaduta per proteggere pedoni e vetture in corrispondenza
del dislivello esistente tra il parcheggio sul lato Ovest e via Neghelli (dove oggi sono posti dei “new jersey”
precari che non garantiscono i giusti livelli di sicurezza).
«Si avvia la riqualificazione – afferma Maria Paola Briganti, vice sindaco e assessore alla Legalità e alla
Sicurezza – di una delle aree di Latina dove più si concentra l’interesse a migliorare la qualità di vita dei
cittadini che la vivono per motivi lavorativi, residenziali o di svago. L’impegno dell’Amministrazione sarà
quello di costruire un percorso attraverso il quale ciascuno possa trovare la migliore fruizione di questo
significativo angolo della città».

 

Articolo precedentePolizia, FSP-ES-LS: solidarietà ai commissari
Articolo successivo4 novembre, R. Mussolini (Lista Civica “Con Giorgia”): giusto tornare a darle riconoscimento Festa Nazionale