Socio Sanitaria Pomezia S.r.L. e residui orari, parla l’assessore Ielmini 

822

(MeridianaNotizie) Pomezia, 23 marzo 2019 – In merito alla questione riportata da alcuni giornali locali sulla vicenda dell’erogazione in busta paga dei residui orari a credito e delle trattenute su eventuali residui orari a debito della società Socio Sanitaria Pomezia S.r.L., l’assessore con delega alle partecipate Stefano Ielmini ha dichiarato:

“E’ intenzione dell’amministrazione comunale fare chiarezza su quanto riportato dalla stampa locale sulla vicenda che vede interessata la società ‘Socio Sanitaria Pomezia S.r.l.’; trovo molto chiara la comunicazione dalla società, a firma dell’Amministratore Unico Avv. Claudia Bolognini, che non lascia spazi ad interpretazioni e strumentalizzazioni., laddove indirizzata a tutti i dipendenti specifica che è stato sempre pienamente rispettato d’art. 65 del CCNL UNEBA sui residui orari a credito.” L’assessore Stefano Ielmini ha poi continuato: “è da specificare che per l’anno 2019 i residui orari, saranno conteggiati – come consuetudine- al mese di settembre e saranno successivamente liquidati i residui orari a credito; invece per quanto concerne il personale dipendente, che al conteggio di settembre, risulta avere un residuo ore a debito, avrà una trattenuta da calcolare in base al numero di prestazioni orarie lavorative non effettuate.”

Articolo precedenteEco-schools, una giornata di formazione per gli insegnanti di Latina
Articolo successivoComitato per la lotta contro il cancro di Anzio e Nettuno: chiusura degli appuntamenti