Servizi di controllo del territorio, tre arresti sul litorale romano

0
493
(MeridianaNotizie) Roma, 19 aprile 2019 – Dall’inizio della settimana, il Gruppo Carabinieri di Ostia ha ulteriormente rafforzato i servizi di controllo del territorio al fine di far trascorrere alle persone che raggiungeranno il lido nel periodo della Santa Pasqua all’insegna della sicurezza e della legalità.
L’attività, che ha finalità essenzialmente preventive per impedire la commissione di qualunque tipologia di reato, è stato pensato anche per assicurare l’ordinata circolazione stradale che, specialmente in occasione dei fine settimana – il prossimo in particolare per le festività Pasquali – subirà un notevole incremento dovuto alle gite “fuori porta”.

Per questi motivi, sono stati predisposti numerosi posti di controllo alla circolazione stradale e una capillare vigilanza su persone e veicoli.

L’attenzione sarà alta anche nelle aree pic-nic della pineta di Castelfusano, dove verranno impiegate anche pattuglie di Carabinieri a cavallo, nei parchi pubblici e, più in generale, sul lungomare delle località balneari.

In questo ambito, ad Acilia, durante un mirato servizio di monitoraggio nato da un sospetto andirivieni di giovani in un anonimo caseggiato, i Carabinieri hanno fatto irruzione in un appartamento di via Domenico Purificato dove, nel corso della perquisizione, sono state rinvenute numerose dosi di hashish e marijuana, oltre a tutto il materiale occorrente per il taglio e il confezionamento delle singole dosi. Le attività di controllo sono state estese anche all’interno della sua auto, in stato di abbandono nel garage, dove sono state sequestrate altre dosi di droga. Il pusher è stato arrestato.

Sempre ad Acilia, i Carabinieri della Sezione Radiomobile, nel corso di un posto di controllo allestito in via di Saponara, hanno notato un’auto – risultata a noleggio – che alla loro vista ha effettuato manovre per tentare di eludere un eventuale accertamento. Ne è nato un breve inseguimento all’esito del quale è stato arrestato il conducente, un cittadino serbo di 30 anni con precedenti penali. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.

Ancora ad Acilia, i Carabinieri della locale Stazione hanno localizzato e arrestato un cittadino albanese di 45 anni colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Roma per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Rebibbia, dove sconterà la pena inflitta di 4 mesi e 1 giorno