Ardea, danneggiato il ponticello sul fosso dell’Incastro

0
229

(MeridianaNotizie) Ardea, 17 aprile 2019 – Danneggiato il ponticello sul fosso dell’Incastro che collega il centro storico di Ardea con il museo Manzù. Oggetto di degrado e atti vandalici, era stato riqualificato, ma in poco più di due mesi è stato nuovamente rovinato. Distrutto l’impianto di illuminazione e alcune lampade poste alle estremità. Un gesto che non passa di certo inosservato. I vandali hanno fatto la loro parte rovinando anche con lo spray il legno della passerella. I primi a indignarsi sono stati i residenti della rocca. «C’era da aspettarselo, era troppo bello, viviamo in un paese dove il senso civico non esiste», commenta un cittadino a passeggio sull’argine. «Bisognerebbe beccarli e far loro pagare i danni, non è possibile che a distanza di due mesi sia già in queste condizioni».

«Essere amareggiati è dire poco – dichiara il consigliere comunale Anna Maria Tarantino – l’Amministrazione cerca con tutte le sue forze di migliorare il territorio, attraverso interventi grandi e piccoli, per dare un segnale, una rinascita contro il degrado e l’inciviltà». «Più di un anno fa ci sono stati due incidenti stradali che hanno danneggiato il ponte – aggiunge Annamaria Tarantino – ci sono voluti vari mesi per ottenere rimborso assicurativo e porre rimedio attraverso un’intervento di restyling. I lavori di riparazione sono stati affidati ad una ditta che ha provveduto a tutta l’illuminazione, una miglioria che di certo non è passata inosservata. Il cittadino quando arrivava in questo luogo vedeva qualcosa di bello, l’illuminazione era esaltante. Lentamente in questi due mesi il ponte è stato purtroppo oggetto di degrado e atti vandalici. Incivili hanno distrutto tutto l’impianto elettrico, comprese le lampade che lo illuminavano».

«Questo è un qualcosa che io non riesco ad accettare – conclude Tarantino – anche le più piccole cose non posso partire qui ad Ardea, ma noi non ci facciamo scoraggiare, andiamo avanti e continueremo a lottare. Spero e confido nella partecipazione di tutti i cittadini, anche di altri colori politici, l’importante che facciamo qualcosa per Ardea e la rendiamo bella, perchè se lo merita».