Ardea, Roberta Virgili lascia il M5S per «insanabili divergenze politiche»: Il movimento la invita a «dimettersi»

0
834

(MeridianaNotizie) Ardea, 8 aprile 2019 – «Insanabili divergenze sulla linea politica e le scelte adottate a difesa e valorizzazione del territorio». Queste le motivazioni che la consigliera comunale di Ardea Roberta Virgili ha addotto per spiegare la propria fuoriuscita dal gruppo del Movimento 5 Stelle, che sorregge l’amministrazione Savarese. Questo è quanto si legge nella mail di posta elettronica certificata inviata dalla Virgili il 5 aprile alla segretaria comunale, ai capogruppo e al presidente del Consiglio Lucio Zito. La decisione, che ha quindi evidente carattere politico, ha seguito di poche ore la notizia che il sindaco di Ardea è stato denunciato per un presunto abuso edilizio nella sua proprietà a Nuova Florida.

Il gruppo consiliare 5Stelle, insieme alla responsabile del M5S per gli enti locali Valentina Corrado, ha invitato Virgili a dimettersi «per coerenza».

Della stessa opinione Davide Mercuri, Organizer del Meetup del Movimento 5 Stelle che in un post sul suo profilo social dichiara:

«Troppo facile – dichiara Davide Mercuri – aver usato la lista del MoVimento 5 Stelle di Ardea alle scorse elezioni amministrative, condividendone il programma, usando il M5S per farsi eleggere nelle Istituzioni e, dopo 20 mesi di totale assenza al percorso politico, decide di cambiare casacca anziché dimettersi dalla carica di consigliere comunale. In questi 20 mesi di governo la ex consigliera del M5S è stata praticamente immobile non facendo altro che remare contro all’interno della maggioranza ad ogni decisione politica. In ruolo di presidente delle attività produttive non è stata neanche mai in grado di convocare una commissione. Non è mai stata presente in consiglio comunale ogni qualvolta si dovevano votare, unita alla maggioranza, decisioni che riguardavano il bene e il futuro del nostro paese».

«Aver cambiato casacca – aggiunge l’ Organizer del Meetup del Movimento 5 Stelle –  è un chiaro e vile comportamento di chi vuole usare la poltrona per soli scopi personali, comportandosi nei fatti allo stesso modo dei suoi nuovi illustri colleghi di opposizione, ovvero di coloro eletti con lista civica e poi, una volta entrati nei banchi dell’opposizione, rispuntati fuori con i vecchi simboli di partito. Il Movimento 5 Stelle non accetta né oggi né mai questa politica becera. Quando si ritiene di non condividere più il programma per cui si è stati eletti dai cittadini si danno le dimissioni e si torna a casa».

«A nome di tutti gli Attivisti del MoVimento 5 Stelle di Ardea – conclude Davide Mercuri – Virgili dimettiti e vai a casa. Oggi più che mai uniti a questa maggioranza e, come detto mille volte, mettetevi l’anima in pace in quanto abbiamo altri 3 anni per dimostrare il vento del cambiamento di questa città e, fidatevi, ci riusciremo».