Pomezia, Mengozzi (Pd): “Pomezia dice no a Pillon”

898

(MeridianaNotizie) Roma, 1 aprile 2019 – Pomezia dice no ad un arretramento dei diritti delle donne e dei bambini. NO ad una idea delle figlie e dei figli “proprietà” dei genitori. NO ad una finta parità che si dovrebbe ricercare prima tra i generi e poi dentro una famiglia. È stato un bel dibattito e vogliamo ringraziare i consiglieri di maggioranza per la condivisione di una battaglia che vuole evitare un ritorno al Medioevo. Anche i consiglieri della Lega, uscendo dall’aula, hanno colto le criticità del Ddl Pillon. A difenderlo sono rimasti l’ex Sindaco Fucci ed il gruppo di Essere Pomezia. Con ragioni proprie della destra più conservatrice. Per ultime, ma perché sono le più importanti, GRAZIE a tutte le associazioni di donne che in questi mesi hanno dato vita ad una mobilitazione che sta dando i suoi frutti per contrastare le derive di questo provvedimento. Così in un comunicato Stefano Mengozzi, Consigliere Comunale di Pomezia per il Partito Democratico.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)

Articolo precedenteMunicipio VIII, Tajani incontra Foglio e i militanti di Forza Italia
Articolo successivo2 aprile, Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo. Fino al 7 aprile “Anzio si tinge di Blu”