Grandi novità nella Chirurgia Robotica Urologica, ne parla il , Chirurgo Urologo, Presidente della World Foundation of Urology

0
365

 

(MeridianaNotizie) Roma, 6 maggio 2019 – “Si conferma la superiorita’ degli interventi di Prostatectomia Radicale Robotica, di Nefrectomia Parziale e Radicale Robotica rispetto alla chirurgia open – lo afferma il Professor Mauro Dimitri, Chirurgo Urologo, Presidente della World Foundation of Urology – per la Cistectomia Robotica ancora l’indicazione non e’ cosi netta, non per problemi di durata dei due interventi che e’ sovrapponibile, ma per i pochi centri che ancora ad oggi la eseguono.

Ora e’ possibile avere dei modelli 3D del Tumore della Prostata e del Tumore del Rene che mostrano l’estensione e la vascolarizzazione del tumore prima dell’intervento, ricavati con un particolare software dalle immagini TAC e RMN. Infine, grande e continuo progresso stanno ottenendo le terapie anticorpali monoclonali dopo chemioterapia che allungano le sopravvivenze migliorando la qualita di vita, conclude Dimitri”.