Ardea, grande successo per il sesto Festival “domus Danae”

0
895

(MeridianaNotizie) Ardea, 25 luglio 2019 – Continua il successo del VI festival domus Danae, ritornato il 19 luglio con il suo terzo appuntamento, sempre caratterizzato da un mix di mostre d’arte, presentazioni di libri e concerto finale. Molto soddisfatti gli organizzatori che sottolineano la durata stagionale del festival, articolato in 6 appuntamenti da giugno a settembre, nonché l’alto livello del programma artistico. Dario Volante, il direttore artistico del festival: “Il nostro festival estivo si sta radicando sempre di più nel nostro territorio. Sebbene siano concerti di impostazione classica, le nostre sale sono sempre piene di gente, a dimostrazione che nel nostro territorio questo genere di musica trova un riscontro altissimo.” In effetti, erano davvero tante le persone presenti all’interno della sala concerti della domus Danae per assistere ai vari momenti dell’evento del 19 luglio, che è cominciato con un seminario dell’esperto d’arte Mario Lupini sull’arte contemporanea. Poi è stata la volta di Maria Giuseppina Di Monte, la direttrice del Museo Manzù, che ha presentato il suo primo libro, intitolato “20.45”, raccontandolo assieme a Sonia Modica, ex assessore alla cultura del comune di Ardea e a Michele Rucco, dell’associazione “Occhio di Horus”. Durante l’evento erano inoltre in mostra numerose opere dell’artista Mary Pappalardo, che ha confidato al pubblico presente la sua attrazione per la terra, quella che noi calpestiamo e che forse diamo per scontata. Nelle sue opere, infatti, si vede un cromatismo ridotto ma risalta un segno grafico che tenta proprio di ripercorrere la geologia della terra, con i semi in essa presenti e la sua incredibile capacità di genesi. A chiudere l’evento l’attesissimo concerto della formazione “Shining Quartet”, composta da Valentina Del Re al violino, Mario De Meo al clarinetto, Francesco Ruggieri alla chitarra e Michele Bassi al violoncello. Il quartetto, costituitosi nel 2004, che ha alle spalle numerosi concerti anche all’estero (Parigi e Bordeaux) e che vanta alcune collaborazioni con il direttore d’orchestra Damiano Giuranna, si è presentato con un repertorio di musiche popolari, musiche del ‘600 e musiche klezmer, quelle dell’antica tradizione ebraica ashkenazita dell’Est Europa. Aggiunge Dario Volante: “È stato un evento a tutto campo, in cui abbiamo cercato di esaltare la cultura nelle sue varie forme: arte pittorica, libri, musica. E tutto ad ingresso libero! Garantiremo lo stesso anche nel prossimo appuntamento del 2 agosto”. Interamente ad ingresso libero, l’appuntamento di venerdi 2 agosto inizierà alle 19.00 con un seminario d’arte di Mario Lupini dedicato a Piero Della Francesca. Alle 19.45 sarà presentato il libro “Il finto reale” di Sissi Parravicini. La serata si chiuderà alle 20.30 con il concerto del quartetto di clarinetti Sfumature d’Ebano. Info al n. 393-42-91-216 o sul gruppo facebook Centro di cultura domus Danae.