Il paesaggio per Frascati, Frascati per il paesaggio, alle Scuderie Aldobrandini un nuovo convegno sull’architettura

0
411

(MeridianaNotizie) Roma, 4 luglio 2019 – Sabato 6 luglio 2019 alle ore 10, nell’Auditorium delle Scuderie Aldobrandini, si terrà il convegno Il paesaggio come progetto. Fattibilità, economia, impresa, terzo e ultimo incontro realizzato in occasione della mostra monografica “Franco Zagari la parola ai progetti”, dedicata all’attività del grande architetto paesaggista. Partecipano al workshop, che conferisce 5 crediti agli architetti che parteciperanno, Sarah Amari, Flavio Trinca, Silvio Salvini, Sara Gangemi, Giovanni Lagana, Gianni Celestini, Donatella Cialdea, Lucilla Zanazzi, Enrico Falqui. Alle 14 Monica Sgandurra intervista Paolo Bürgi; mentre alle 16 si terrà la Lectio Magistralisi di Franco Zagari. Operare con un progetto di paesaggio offre delle chance interessanti rispetto ai progetti tradizionali, non li sostituisce ma risponde a delle lacune significative relative alla fattibilità e, anche, alla concezione, essendo una scienza e un’arte delle relazioni che elabora suoi dati specifici e ibrida i dati di cui viene in possesso. Caratteristica di questo approccio non è tanto l’attitudine a risolvere i problemi, quanto a lavorare ai loro margini, “porsi accanto”, quel processo cognitivo che è mirabilmente intuito in “Mia madre” di Nanni Moretti, laddove l’intuito e l’esperienza giocano in armonia nell’elaborare in base a ibridazioni e incertezze, “spostare” i termini di lettura da piani consueti a piani creativi. Nessun progetto lavora in modo così esplicito sui caratteri del nostro habitat, vale a dire su quelle catene di dati identitari che mettono fra loro in contatto valori culturali, sociali, economici.

(a cura di Cecilia Guglielmetti)