Ardea, Commissione Speciale Consorzi: Marcucci e Ludovici chiedono di sostituire il presidente Riccobono

0
354

(MeridianaNotizie) Ardea, 19 luglio 2019 -In data  18 luglio 2019, dopo che la precedente convocazione è andata deserta, si è insediata la Commissione consiliare temporanea e speciale di studio per la risoluzione dei problemi inerenti i consorzi/comprensori del territorio di Ardea. All’ordine del giorno la nomina del presidente e del vice presidente.  Eletti Giovannella Riccobono alla presidenza e Maurice Montesi alla vicepresidenza.

«La consigliere comunale del M5S Giovannella Riccobono si è autoproclamata presidente – dichiarano i consiglieri comunali di minoranza Franco Marcucci e Luana Ludovici –  non ha ottenuto neanche un voto dall’opposizione, sarebbe stato un atto dovuto fare un passo indietro e proporre un’ altra persona anche della stessa maggioranza, ma ha prevalso la solita inutile arroganza. Facciamo invece gli auguri di buon lavoro al consigliere Maurice Montesi eletto vice presidente. La minoranza presente contestava la presunta incompatibilità della Riccobono a tale presidenza per più di un motivo, ma non in ultimo è da evidenziare che la neo presidentessa è stata parte integrante del consorzio Colle Romito, facendo parte del consiglio di amministrazione e anche del comitato di quartiere Colle Romito oltre ad essere residente e ad avere avuto dei contenziosi con il Consorzio stesso. Il rischio è che non possa essere obiettiva nelle valutazioni anche in conseguenza di un coinvolgimento personale».

«Noi – aggiungono i due consiglieri di minoranza – siamo ampliamente favorevoli a questa commissione e soprattutto a far chiarezza in maniera certa e inequivocabile, ma occorre che ci siano i giusti presupposti. Questa commissione è da intendersi formalmente viziata, sarà carente di “trasparenza” e sarà causa di ulteriori contenziosi, malumori e a nulla sarà servito il tempo dedicato a questo annoso problema. Le domande sorgono spontanee: Come mai è stato ritenuto incompatibile il consigliere Alessandro Mari quando ha presentato in Consiglio la richiesta del prolungamento dell’ apertura dei chioschi stagionali? Come mai è stato ritenuto incompatibile l’ex consigliere Luca Fanco facendolo decadere dalla propria carica a causa di un contenzioso con l’amministrazione a favore di un proprio diritto? Ne potremmo aggiungere molti altri di casi  – concludono Marcucci e Ludovici – ma per dovere di sintesi ci fermiamo qui. La risposta è semplice: perchè l’ attuale amministrazione è incompatibile con l’amministrare».

«Chiediamo pubblicamente che si provveda alla sostituzione della neo presidente – concludono Marcucci e Ludovici – comunichiamo fin da ora che è stata convocata per giovedì prossimo una nuova seduta della Commissione Speciale Consorzi dove non saremo presenti»