Roma Città Metropolitana: Centro Destra Salvato Bilancio Ente.

0
266

Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia permettono alla Città metropolitana di risparmiare 10 milioni di euro attraverso la rinegoziazione dei mutui con cassa depositi e prestiti
votando il provvedimento e mantenendo il numero legale in aula Fregosi a Palazzo Valentini. Assente Virginia Raggi e metà del gruppo del M5S. “Ancora una volta le sorti della Città metropolitana di Roma Capitale sono state decise dal senso di responsabilità dei partiti di centro destra”. È quanto dichiarano in una nota i capigruppo Andrea Volpi
(Fdi), Antonio Proietti (Lega), Mario Cacciotti (Fi), Giovanni Libanori (CR).

”Il M5S ritirando il punto all’ordine del giorno sul bilancio consolidato ha battuto la ritirata su un atto fondamentale per la vita amministrativa dell’ente. Siamo di fronte ad una gestione approssimativa della macchina amministrativa che sta sfociando in una serie di danni inenarrabili a discapito dei Comuni mettendo addirittura a repentaglio impegni assunti nei confronti degli stessi con l’approvazione del bilancio. Non crediamo più all’alibi di scaricare le responsabilità solamente sulla parte tecnica, dopo 3 anni possiamo serenamente affermare che si tratta di incapacità mascherata da un cronico pressapochismo. Se da un lato scontiamo sul bilancio le operazioni immobiliari devastanti dell’era Zingaretti che gravano ancora sull’ente e sui territori per milioni di euro, dall’altro non possiamo esimerci dall’intraprendere azione decise in favore dei Sindaci e dei120 comuni della ex Provincia di Roma”.