Nettuno, la scuola San Giovanni scende in spiaggia con Save the Sea

564
smart

(MeridianaNotizie) Nettuno, 10 ottobre 2019 – Il giorno martedì 8 ottobre gli alunni della scuola San Giovanni scendono in spiaggia con i volontari dell’Associazione Save the Sea per una giornata dedicata all’ecologia ed alla salvaguardia dell’ambiente.

Mai come negli ultimi tempi sentiamo parlare di “emergenza ambiente e problema rifiuti” tanto che i Paesi dell’Unione Europea si stanno mobilitando con una serie di direttive in favore di interventi per salvare il pianeta. Ogni anno spiagge e fondali vengono soffocati da 8 milioni di tonnellate di rifiuti, di cui almeno l’80% rappresentato dalla plastica. I rifiuti in mare rappresentano la seconda emergenza globale ambientale, dopo i cambiamenti climatici. Incontriamo le maestre della Scuola San Giovanni che, il giorno 8 ottobre, sono scese sul tratto di spiaggia adiacente al Forte Sangallo, con i loro alunni ed alcuni volontari dell’Associazione Save The Sea per una giornata dedicata all’ecologia ed alla salvaguardia dell’ambiente marino: i bambini sono stati prima incuriositi con una lezione in aula in cui si è parlato dell’inquinamento, poi convolti attivamente con una dimostrazione pratica, andando a pulire la spiaggia. Così, dopo essersi muniti di retini e guanti, grandi e piccoli hanno riempito alcuni sacchi raccogliendo cicche di sigarette, tappi, bottiglie di plastica e carta. “Di questi ed altri temi di grande attualità la scuola ha il DOVERE di parlarne agli alunni- dichiarano le docenti- poiché uno dei suoi obiettivi principali oggi è l’educazione alla cittadinanza, formando coscienze per le generazioni del futuro”. “Parallelamente verrà sviluppato il Progetto Riciclo-concludono le insegnanti- all’interno del quale verranno riutilizzati materiale che solitamente vengono buttati, come ad esempio tappi e bottiglie di plastica, dimostrando che con ingegno e creatività si può dare vita a nuovi oggetti “. Dopo la pulizia, ogni bambino ha ricevuto come premio dai volontari una spilla realizzata con bicchieri di plastica in onore del riciclo creativo.

smart
smart
smart
smart
Articolo precedenteLanuvio, presentato il Nuovo Servizio di Refezione Scolastica
Articolo successivoArdea, Mercuri (Organizer Meetup M5S) su Tarantino: “Alla vergogna non c’è mai fine”