Lite tra genitori in una scuola di Ardea. Una mamma finisce in ospedale con un trauma cranico per le percosse subite

1256

(Meridiananotizie) Ardea, 29 novembre 2019 – Brutta storia quella di ieri avvenuta in una scuola del Comune di Ardea che ha visto coinvolte alcune mamme dei ragazzi che frequentano l’istituto scolastico compresi tra i 7/8 anni di età.

La vicenda, ancora da chiarire nella dinamica, è avvenuta intorno alle ore 14.00 all’interno del piazzale antistante l’edificio scolastico dove, alcune mamme sono arrivate alle mani dandosele di brutto. Ad avere la peggio è stata G.T. che oggi a quasi 24 ore di distanza è ancora sotto shock per la triste vicenda che l’ha vista coinvolta negativamente e di cui non si spiega il perché di tanta violenza subita da un’altra mamma che ha il figlio nella stessa scuola. Allo stesso tempo, G.T., da noi raggiunta al telefono per sentire come fossero andati i fatti di quanto le è accaduto, ci dice che subiva da tempo la ricezione di messaggi al suo telefono da parte della sua aggreditrice ai quali non aveva voluto dare peso, pensando che non potesse arrivare a tanta violenza nei suoi confronti.

La donna che ha subito l’aggressione, al momento del fatto, a suo dire non ha avuto neanche il tempo di reagire per difendersi e a seguito delle percosse ricevute è stata trasportata in ambulanza, in stato confusionale, presso l’ospedale di Aprilia, dove è entrata con trauma contusivo al cranio e per cui è stata sottoposta ad accertamenti del caso, come dimostra il referto medico. La donna è stata dichiarata guaribile in 7 gg. salvo complicazioni.

Persone presenti ai fatti, ci comunicano che anche un’altra mamma, che ha cercato di intervenire per sedare la lite tra le altre due donne, nel tentativo di dividerle ha ricevuto percosse di cui non si conoscono gli effetti, sempre procurate dalla stessa persona che stava aggredendo G.T. e che appariva molto su di giri. I Carabinieri di Anzio intervenuti sul posto, che al momento riferiscono che non è pervenuta nessuna denuncia e che i reati sono a querela di parte.

Massimo Catalucci

Articolo precedenteArdea, Neocliti entra in FdI: “Ringrazio Aurigemma e Meloni per per questa opportunità”
Articolo successivoLazio-Cluj 1-0, la “zampata” di Correa al primo tempo, tiene accese le speranza della Lazio in Europa League