Maltempo, bomba d’acqua sulla Capitale e nella provincia

461

(MeridianaNotizie) Roma, 3 novembre 2019 – Una vera e propria bomba d’acqua è caduta nella Capitale. Dalle otto di questa mattina alle venti di questa sera i vigili del fuoco hanno effettuato almeno 150 interventi, almeno trenta in coda, per alberi caduti e rami pericolanti, pali elettrici, cornicioni e tegole dai fabbricati, per il forte vento, quadri elettrici disattivati per la forte pioggia, a servizio di impianti e fabbricati condominiali, allagamenti su strade e soccorsi per qualche auto in panne.

“Possiamo affermare – fanno sapere dai vigili del fuoco – che nessun quartiere o zona di Roma e provincia e stato risparmiato, comunque, Portuense, il litorale a nord di Roma, zona Tiburtina, Marco Simone, zona sud Cinecittà e castelli romani. Al momento non si segnalano feriti o zone o  strutture evacuate  a causa del tempo perturbato”.

Dall’alba di questa mattina finora sono stati invece circa 500 gli interventi delle pattuglie della Polizia Locale per disagi legati alle forti raffiche di vento e intensi temporali che hanno interessato tutta la città. “I principali interventi si sono concentrati nel pomeriggio – fa sapere la Polizia locale di Roma Capitale – finalizzati a dare ausilio alla cittadinanza, alla messa in sicurezza aree maggiormente colpite da allagamenti e caduta di rami ed in alcuni casi per rilievo dei danni su veicoli causati dalla caduta di rami o alberi, oltre a quelli legati agli incidenti stradali, dove al momento non si registrano feriti gravi”.

Articolo precedenteRoma-Napoli 2-1, Zaniolo e Veretout mettono in ginocchio i partenopei
Articolo successivoMaltempo a Latina, oltre 40 richieste di soccorso espletate dai Vigili del fuoco