Milano, un successo l’inaugurazione”Oil Free”

0
230

(MeridianaNotizie) Roma, 22 novembre 2019 – E’ stata inaugurata oggi, venerdì 22 novembre in via Cosenza 44/4 a Milano, presso l’ Associazione Repubblica del Design – nell’ambito delle attività di Novembre Mese dell’Efficienza Energetica per Italia in Classe A, in collaborazione con il Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA – “OIL FREE”, una rassegna costruita sulla multidisciplinarietà, nata dalla necessità di raccontare la resilienza e la rigenerazione urbana attraverso l’arte contemporanea e la ricerca scientifica nel percorso di transizione energetica. Il fine è rappresentare la sostenibilità energetica attraverso i linguaggi dell’Arte Contemporanea, della Tecnologia, del Design, accompagnando tutti verso comportamenti e scelte consapevoli, per offrire risposte concrete e innovative alle sfide dei cambiamenti climatici all’ interno delle città metropolitane, nell’era del post petrolio. Cuore della mattinata la presentazione dello Spot Donne di Classe A, prodotto
dall’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA e dalla casa di produzione multimediale e progetti innovativi E-Bag srl, per raccontare l’energia attraverso l’esperienza, il linguaggio, lo stile di vita, l’idea e il consumo personale e familiare di energia, di quattro donne:Ilaria Bertini,
Direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA; Alessandra Scaglioni, giornalista e caporedattore di Radio 24;Cristina Sivieri T agliabue, imprenditrice digitale e Francesca Pucci,Communication Manager.

“L’esperienza femminile a Milano ha grande spazio, dai ruoli apicali delle aziende, alla Corte di Appello fin dentro Palazzo Marino. C’è una attenzione al merito indistintamente che si parli di uomini o donne. Il tema del superamento del gender gap è un tema di sostenibilità, perchè nel percorso di transizione energetica, sociale, economica il contributo al cambiamento è tanto delle donne quanto degli uomini”, dichiara Anna Scavuzzo Vicesindaco del Comune di Milano.

“Donne di Classe A nasce, in accordo con il Ministero dello Sviluppo economico, per consolidare i risultati raggiunti nell’ azione di sensibilizzazione e informazione sui temi dell’ efficienza energetica e delle politiche di genere, sperimentando strumenti di comunicazione che affrontino in chiave innovativa il raggiungimento e il coinvolgimento anche delle Donne, valorizzandone ruolo e impegno. La finalità è fornire strumenti utili per consentire a ciascuno di farsi parte attiva nel processo che accompagna e facilita la transizione energetica verso la sostenibilità economica ambientale e sociale” dichiara Ilaria Bertini, direttore del Dipartimento Efficienza Energetica dell’ENEA.

Hanno partecipato: Alessandra Scaglioni Caporedattore Centrale di Radio 24, Cristina Sivieri Tagliabue fondatrice de Le Contemporanee, Francesca Pucci, Communication Manager, Paolo Inghilleri, Ordinario della Cattedra di Psicologia Sociale dell’Università Statale di Milano – che collabora con il Dipartimento di Ilaria Bertini per lo studio dei comportamenti nel percorso di transizione energetica e nell’analisi della povertà energetica; Porzia Bergamasco curatrice del Milano Design Film Festival; Andrea Perrotta
CEO della casa di produzione multimediale e progetti innovativi Ebag srl; Carmelo Cipriani curatore e storico dell’arte e Gianfranco Basso, artista.

La rassegna indaga, attraverso il linguaggio artistico, sia sul ruolo dei new media che su quello delle donne nel processo di transizione energetica. Attraverso un format di “arti diffuse” la Repubblica del Design offrirà con OIL FREE un calendario espositivo internazionale. Il primo appuntamento si inaugura oggi, con AGORÀ, l’installazione urbana di Gianfranco Basso.

L’artista ripropone all’attenzione una delle più antiche questioni sulle relazioni sociali, gli affari, la comunicazione e il confronto fra posizioni: il
luogo, lo spazio in cui si concretizzano gli scambi commerciali e di idee, in cui ognuno può esprimere se stesso, la propria opinione e ascoltare quella altrui. Questo luogo è lo spazio pubblico, la piazza, l’Agorà, ambito in cui ogni individuo può acquisire informazioni e notizie per compiere scelte consapevoli per i propri progetti di vita. Una individualità consapevole raccontata da una installazione realizzata esclusivamente con il filo,
medium artistico e linguaggio dell’artista romano, che assume una posizione eretta e profili urbani, divenendo forme e volumi, nell’essenza delle linee. L’opera è ospitata nello spazio espositivo di via Enrico Cosenza 44/4, Milano.