Ardea, lite davanti un autolavaggio. Il marito del consigliere Luana Ludovici finisce in ospedale

0
769

(Meridiananotizie) Ardea, 6 dicembre 2019 – Scena da film, quella che stamattina intorno alle 11 ha visto coinvolto il marito del consigliere comunale Luana Ludovici (Lega). Ludovici racconta che, a seguito della colluttazione il marito ha riportato una grossa ferita alla testa che ha necessitato di diversi punti di sutura ed è ora ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Pomezia in osservazione.

Brutta faccenda nata, come ci spiega il consigliere, dal momento in cui si è recata ieri intorno alle 11:15 all’autolavaggio che si trova in prossimità della rotonda di Rio Verde, nell’intersezione tra via Laurentina e Viale Nuova Florida.

Luana Ludovici, riferisce di aver  lasciato la sua automobile in custodia agli operatori dell’autolavaggio per farla lavare psr poi recarsi nella vicina aula consiliare dove aveva una riunione in Commissione Trasparenza. Alle ore 13:00 circa, torna per riprendere l’auto ma, la vettura non era pronta, per cui si allontana per tornare dopo circa 50 minuti. Al suo ritorno la macchina era lavata ma, con spiacevole sorpresa del consigliere,  presentava, secondo la donna, dei danni alla carrozzeria.

Prontamente, chiedeva di parlare con il titolare per chiedere cosa fosse accaduto  alla sua vettura, ma, questo, da quanto ci fa sapere la donna, ha iniziato ad inveire verbalmente verso di lei, tant’è che, intimorita dal fare minaccioso dell’uomo, ha cercato di calmarlo dicendogli che avrebbe risolto la cosa con il proprio avvocato.

La cosa sembrava finita lì e invece…

Veniamo ad oggi. Luana Ludovici racconta che per non allarmare suo marito gli ha  raccontato solo del danno che era stato procurato alla loro macchina e che aveva comunque, trovato una soluzione con il titolare dell’autolavaggio. Suo marito – continua Ludovici – ha voluto, ugualmente, e a insaputa della moglie, recarsi presso l’attività di autolavaggio per chiedere delucidazioni in prima persona in merito a quanto accaduto al loro veicolo.

Da qui, non si capisce bene come siano andate le cose, perché le dichiarazioni di alcune  persone presenti ai fatti raccontano situazioni diverse ed alcune anche discordanti, pertanto per non incorrere in errori, attendiamo le indagine dei Carabinieri che, intervenuti sul posto ed individuati gli attori, quattro in tutto, tre uomini di origine egiziana oltre il marito della Ludovici, italiano, faranno luce su come sono andate realmente le cose.

Aggiungiamo per onor di cronaca, che oltre al marito della Ludovici, in ospedale è finito un uomo di origine egiziana e che nella serata odierna sono state arrestate 3 persone straniere con l’accusa di tentati omicidio e abuso di mezzi atti ad offendere.

-articolo di Massimo Catalucci