Torvaianica, uccide anziana nel letto. 19enne confessa: «Ho sentito che dovevo farlo»

0
442

(MeridianaNotizie) Pomezia, 13 dicembre 2019 – Omicidio a Torvaianica dove è stata uccisa una donna da un giovane che entrando nella sua camera da letto, si è avvicinato, l’ha colpita con un pugno nel sonno per poi strangolarla fino alla morte

Ieri mattina, a seguito di chiamata al numero unico di emergenza “112”, i militari sono intervenuti in una villetta di via dei Gemelli a Pomezia, località Torvaianica, zona Martin Pescatore, dove da settembre di quest’anno una coppia di compagni 59enne lui e 54enne lei, vivevano unitamente al figlio 19enne dell’uomo ed alla madre 76enne della donna. A richiedere l’intervento dei militari è stato il 59enne che, alzandosi la mattina per andare al lavoro, ha ritrovato il corpo senza vita della 76enne nel suo letto con del sangue che le fuoriusciva da una ferita lacero-contusa che aveva sotto l’arcata sopracciliare dell’occhio destro ed il 19enne che si trovava seduto sul letto dell’anziana.

I Carabinieri della stazione di Torvaianica, intervenuti, nel corso delle prime attività investigative svolte, sentendo le versioni delle persone presenti all’interno dell’abitazione al momento dei fatti, hanno verificato che il 19enne, che aveva gli abiti sporchi di sangue, aveva sulla terza nocca della mano destra una ferita potenzialmente compatibile con le lesioni inferte alla 76enne.

Il 19enne, interrogato presso la Procura della Repubblica di Velletri, ha ammesso le proprie responsabilità in merito all’accaduto.

Il 19enne è stato arrestato per omicidio volontario ed associato alla casa circondariale di Velletri, in attesa della convalida.