«Vicenzaoro January» al via dal 17 al 22 gennaio la kermesse dell’oreficeria e della gioielleria

0
139

Ci sarà un concorso aperto a 60mila tra studenti e ricercatori dedicato alle nuove frontiere dell’oreficeria e della gioielleria e tante altre novità. «Vicenzaoro January» si prepara ad accogliere una vera e propria folla del business del comparto orafo e gioielliero. Un appuntamneto sicuramente da non perdere, in uno scenario che vede protagonista indiscussa la città veneta dal 17 al 22 gennaio 2020. Presso la fiera di Vicenza, si riuniranno le più importanti tendenze nel mondo dell’oro con oltre 1.300 brand esclusivi da 35 paesi internazionali, più di 500 hosted buyers, 800 Golden Buyers, opinion leader e trend setter da tutto il mondo e visitatori da 120 Paesi.

La manifestazione, firmata Italian Exhibition Group, che ha acquisito in anticipo anche OroArezzo e GoldItaly, storici eventi del distretto toscano della oreficeria, vedrà un hackathon, evento dedicato alle varie professioni del mondo informatico organizzato con l’Università di Padova, in cui studenti e ricercatori dovranno ideare nuove soluzioni di business sul tema «Nuovi modi di indossare un gioiello»  e «Nuovi modi per realizzare packaging innovativi». Le 40 migliori proposte saranno poi sottoposte a VOJ 2020 a un advisory board composto da aziende e protagonisti del settore.

Un evento con un calendario ricco di novità e appunamenti tra meeting, workshop e convegni. L’edizione sarà all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione, ma anche del vintage e della ricerca. Sarà un luogo unico di riferimento per gli acquisti dove sarà possibile trovare la migliore selezione di diamanti, gemme e perle insieme alle eccellenze del settore packaging e visual merchandising. Un’occasione irrinunciabile per scoprire le ultime collezioni, i prodotti di tendenza e tutte le novità in fatto di design e di innovazione tecnologica. Il meglio del Made in Italy e della produzione internazionale in un’atmosfera brillante tra oro, bellezza e cultura, per un’esperienza unica a 360°.

Tre le novità in programma di questa nuova edizione, la prima riguarda appunto «VO Vintage», salone che si svolgerà nel foyer del primo piano dal 18 al 20 gennaio, con un ingresso dedicato. Tra i partecipanti anche Sandro Fratini, volti noti come il maestro orologiaio Giulio Papi. 7Creatività e innovazione saranno al centro anche del convegno inaugurale «VISIO.NEXT», quest’anno con la regia del Club degli Orafi.

In contemporanea con «Voj», ritorna anche T.Gold, la mostra internazionale per conoscere i macchinari e le tecnologie più innovative applicate all’oreficeria e ai preziosi. Un’appuntamento da non perdere in uno spazio di 4 mila metri quadri dedicato agli operatori del settore, un’opportunità per rendere competitivo il proprio business, legando creativa e tecnologie.

Presente in fiera «GEM24K», il marketplace italiano dedicato alle aziende e agli esperti del settore orafo e orologiero, un luogo di preziosi dove è possibile trovare offerte da un numero considerevole di rivenditori e non solo. Nella piattaforma c’è la possibilità di mettere in vendita i propri gioielli e orologi, anche all’asta, entrando in contatto con esperti e appassionati del settore.

«GEM24K» altro non è che un vero e proprio network che offre la possibilità a tutti gli amanti del settore, di confrontarsi, scambiare opinioni e consigli con l’obiettivo di mettere in contatto le persone interessate, sia per lavoro che per hobby, al mondo della gioielleria condividendo il piacere del bello e del lusso con gli ideatori di GEM24k.

Massimiliano Gobbi