Roma-Lazio: emozioni e sensazioni della stracittadina nella Capitale d’Italia

0
678

(Meridiananotizie) Roma, 26 gennaio 2020 – L’adrenalina ormai scorre da diversi giorni nel corpo e in ogni cellula di tifosi biancocelesti e giallorrossi. Si, perchè questa non è una semplice partita del massimo campionato di calcio italiano…è la stracittadina!!!

Gli sfottò, misti a previsioni scaramantiche in una cornice di colori bianchi, celesti, gialli e rossi, forniscono a questo fantastico sport che si chiama calcio e che ci auguriamo oggi possa esaltare il principio di sportività, quelle magiche sensazioni che è possibile provare in occasione di queste gare uniche per la loro caratteristica di stracittadina e per la storia sportiva, appunto, che incarnano le due squadre nella Capitale d’Italia.

Come al solito, sugli spalti vedremo scenografie mozzafiato che faranno il giro del mondo, portando via etere da continente a continente, lo splendore della città eterna. Il Derby nella Capitale d’Italia, non può essere paragonato a nessun’altra gara calcistica in tutto il globo. Espressioni di gioia, di pianto, di cori, di abbracci, di colori, di tremori, di brividi, insomma una miscela di emozioni investiranno oggi a pioggia ogni tifoso sugli spalti ma, anche chi segue la gara da un divano sulla TV, su un cellulare, tablet o PC.

Ci siamo, mancano poche ore al “Big Match” dalle tinte forti e dai molti cuori innamorati che palpiteranno velocemente senza tregua, prima, durante e dopo la gara, qualunque sia il risultato finale.

L’augurio è che tutto avvenga nel segno dello sport vero e nel rispetto tra le due compagini e soprattutto, delle regole di gioco per un sano divertimento di tutti.

COME ARRIVANO ALLA GARA ROMA E LAZIO

La Roma si appresta ad affrontare la stracittadina ancora in emergenza. Prima il brutto infortunio a Zaniolo e poi la lesione al menisco a Diawara e qualche problemino per Kluiwert mettono Fonseca nella condizione di dover disegnare una squadra che possa arginare le offensive della Lazio, in particolare sulle fasce, per cui potrebbe scegliere di schierare Florenzi alto a sinistra. Recuperati Perrotti e Pastore, anche se crediamo si siederanno in panchina. Esterni di difesa dovrebbero scendere in campo Santon e Kolarov, così come interni di centrocampo dovrebbero agire Cristante e Veretout.

La Lazio presenterà Luiz Felipe alla destra di Acerbi che avrà alla sua sinistra Radu. Correa farà coppia in attacco con Immobile, per il resto dovremmo vedere la formazione tipo degli ultimi incontri.

LE DICHIARAZIONI DEGLI ALLENATORI NEL PRE-GARA

Fonseca – “Bellissimo per noi vedere questo appoggio dei nostri tifosi romanisti. Sono molto contento di vedere questo sostegno. E’ importantissimo per noi. In tutti i momenti i nostri tifosi ci hanno sostenuto in maniera importante. Abbiamo Perotti e Pastore, che non potranno iniziare la partita e saranno in panchina. E’ una buona notizia per noi. Per il resto la squadra sta bene, è fiduciosa e motivata. Abbiamo le condizioni per fare una buona partita domani“.

Sono ottimista per Diawara. I prossimi giorni saranno importanti. Non abbiamo bisogno di fare l’operazione adesso, dobbiamo vedere più avanti. Sta migliorando e credo che non servirà l’intervento. Io credo che, chi gioca meglio il Derby ha più possibilità di vincere. Se speriamo nella fortuna, la possibilità di perdere è alta. Una squadra che domina la partita, con iniziativa e coraggio, è sempre più vicina a vincere. Nella classifica è più forte di noi, perché sono al terzo posto e noi al quarto. Se siamo più forti dovremo dimostrarlo domani (“oggi” – ndr)“.

S. Inzaghi – “Il derby sappiamo tutti cosa rappresenti per noi, per la nostra tifoseria. Bisogna arrivarci al meglio. Siamo arrabbiati dopo martedì per una partita che non meritavamo di perdere. Purtroppo però, siamo usciti da una competizione per noi importante. Vincere? Sarebbero tre punti pesantissimi. Ci aspettano 19 finali da vivere, sapendo che contro la Roma vale tanto vincere. Un pareggio? Un derby bisogna giocarlo e vincerlo. Affrontiamo una squadra che sta facendo un ottimo percorso con un allenatore preparato nonostante qualche infortunio in rosa. Nei derby i pronostici non ci sono”.

“Sappiamo che affronteremo una squadra cresciuta molto, rispetto all’andata. Ma penso ai miei ragazzi, abbiamo delle certezze in più. Non temiamo nessuno pur avendo rispetto. La Roma è in un ottimo momento. Tutti i derby sono stati importanti per me. Questo lo è ancora di più. Ma sappiamo che dopo ci saranno altre partite. Una stracittadina dà emozioni particolari. Voglio che i miei giocatori siano pronti. Sanno cosa significa giocare un match così. Serve lucidità, gli episodi possono capovolgere la partita. Per la classifica è un match importante, ma ce ne saranno altri. Cercheremo di giocare al meglio con concentrazione, capire i momenti della partita“.

“Loro hanno qualità, ci saranno dei momenti in cui terremo il gioco noi, altri in cui dovremmo soffrire. Sappiamo che domani (“oggi” – ndr) i nostri tifosi saranno presenti, siamo in trasferta ma sono circa 20mila. L’errore da non commettere? Parliamo di una partita particolare, i miei sanno cosa è un derby. La settimana è stata diversa perché abbiamo giocato, così come la Roma. Ogni giocatore si prepara a modo suo. Servirà lucidità, lo ripeto, ci sono tante pressioni. Mi auguro che sia uno spettacolo in uno stadio pieno. Equità nell’informazione tra Roma e Lazio? Sono 21 anni che vivo i derby, avrò visto 50 stracittadine anche con le giovanili. Questo match emoziona tutti, è da vivere intensamente.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Mancini, Smalling, Kolarov; Veretout, Cristante; Under, Pellegrini, Florenzi; Dzeko.

Allenatore: Fonseca.

A disposizione: Mirante, Fuzato, Cardinali, Fazio, Juan Jesus, Cetin, Kluivert, Spinazzola, Pastore, Peres, Perotti, Kalinic.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, S.Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

Allenatore: Simone Inzaghi.

A disposizione: Proto, Guerrieri, Vavro, Patric, Bastos, Parolo, V.Berisha, Jony, A. Anderson, D. Anderson, Adekanye, Caicedo.

SQUADRA ARBITRALE – VAR – AVAR

Arbitro: Calvarese di Teramo.

Assistenti di linea: Peretti e Alassio

Quarto uomo: Pasqua

Var e Avar: Mazzoleni e Schenone

– articolo di Massimo Catalucci