Coronavirus, Baldassarre (Lega): niente scuola per chi torna dalla Cina? Scelta sensata

439
(MeridianaNotizie) Roma, 5 febbraio 2020 – Condivido la posizione dei governatori del Nord del Paese che hanno scritto al Ministro della Salute chiedendo di estendere una opportuna quarantena di 2 settimane anche ai bambini che sono rientrati dalla Cina.In un momento di grande incertezza e tensione mondiale, far restare a casa per qualche giorno chi si è recato in Cina o ha avuto contatti con viaggiatori di quel Paese è il minimo che un accorto ministero dovrebbe disporre. Si tratta peraltro di misure già adottate autonomamente anche da diverse scuole cinesi in italia.I principi di prudenza devono sempre prevalere sugli opportunismi politici. Chi parla di ghettizzazione o è un ignorante oppure è uno sciacallo, il nostro è solo buonsenso.Come sempre la sinistra ed i 5 Stelle con poco senso civico strumentalizzano le nostre parole e pur di contraddirci sono disposti a far correre un rischio di contagio, la cui gravità è ancora sconosciuta, a tutti i compagni di chi ha viaggiato nelle zone a rischio.Però per i non vaccinati gli stessi personaggi hanno vietato l’ingresso a scuola nonostante un rischio nettamente più basso.Sono le parole di Simona Baldassarre, europarlamentare della Lega, medico e membro della Commissione Sanità Pubblica
Articolo precedenteLa Sinistra di Ardea: “Il Comune accolga l’opportunità dei fondi per strutture pubbliche”
Articolo successivoLazio-Verona, i ragazzi della curva nord preparano un’altra sorpresa per i tifosi