Frascati, approvato in Consiglio Comunale l’Ordine del Giorno sulla Cittadinanza Onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre

0
225

(MeridianaNotizie) Frascati, 7 febbraio 2020 -È stato approvato ieri in Consiglio Comunale l’Ordine del Giorno “Conferimento Civis Tusculanus alla Senatrice Liliana Segre”, proposto dalla Consigliera Francesca Sbardella, che prevede di conferire alla Senatrice a vita la Cittadinanza Onoraria, riconoscendole il ruolo fondamentale svolto dal punto di vista morale nella preservazione della memoria e nell’azione civile di contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.

L’Ordine del Giorno è stato emendato con integrazioni proposte dalla Maggioranza in ordine alla contestuale approvazione del Manifesto delle Parole non Ostili proposto dall’Associazione Parole O_Stili, sottoscritto in data 11 dicembre 2019 dalla stessa Senatrice Liliana Segre, che nel merito ha dichiarato: «Se le parole sono pietre si deve saper scegliere tra i muri e i ponti. Se i social sono il poligono di tiro verbale si può e si deve diventare, contro ogni forma di ostilità, seminatori digitali di pace».

Il Manifesto già approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 160 del 19-10-2018 – sarà divulgato nelle scuole cittadine e nei principali luoghi di aggregazione giovanile, culturali e educativi, nonché presso Istituzioni e Ordini professionali del territorio comunale. L’obiettivo condiviso è di orientare il dibattito politico online e offline su contenuti e idee per il bene comune, attraverso un linguaggio rispettoso e non ostile e di evitare che la rete possa diventare una zona franca dove tutto è permesso.

L’approvazione dell’Ordine del Giorno prevede che siano proposti nelle scuole momenti formativi ed altre iniziative ritenute idonee, compresa la condivisione e la riflessione sui temi del linguaggio dell’odio online.

«Con il riconoscimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre e l’approvazione del Manifesto delle Parole non Ostili, si conferma la vocazione aperta e inclusiva della Città di Frascati, a tutela e sostegno dei valori democratici e della sana convivenza civile», ha dichiarato il Sindaco Roberto Mastrosanti.