Coronavirus, Science: quarantena a singhiozzo fino al 2022 con ondate di contagi fino al 2025

1289

(MeridianaNotizie) Roma, 15 aprile 2020 – Scordiamoci baci, abbracci e strette di mano per molto tempo. Secondo uno studio pubblicato su Science dalla Scuola di salute pubblica T. H. Chan dell’Università di Harvard, la quarantena durerà, a singhiozzo, fino al 2022, così come le misure di distanziamento sociale. Senza farmaci specifici e vaccini, con l’allentamento delle restrizioni il Covid-19 tornerà periodicamente fino al 2025.

Tutte le simulazioni, frutto di un modello matematico, mostrano che il contagio rischia di riprendere non appena vengono allentate le restrizioni.

A quanto il virus pandemico diventerà stagionale, un po’ come l’influenza. E se il distanziamento sociale potrà ridurre l’arrivo di pazienti in condizioni critiche in ospedale, dando respiro ai sanitari, la trasmissione di Covid-19, secondo lo studio, riprenderà una volta che queste misure saranno revocate, travolgendo nuovamente le strutture sanitarie, tanto che potrebbe essere necessario mantenere il distanziamento sociale in modo intermittente anche nel 2022, per far fronte alle ondate epidemiche. Inoltre servono al più presto studi sierologici per far luce sulla durata dell’immunità acquisita dai pazienti.

Secondo gli autori, sono necessari  studi sierologici longitudinali per determinare l’estensione dell’immunità della popolazione, e per capire se questa immunità diminuisce con il tempo e con quale frequenza”.

Sempre più spesso le autorità sanitarie ritengono “improbabile” che Sars-CoV-2 imiti il ‘cugino’ Sars-CoV-1 e venga eradicato dopo aver causato una breve pandemia. Piuttosto, la sua trasmissione potrebbe assomigliare a quella dell’influenza pandemica, con una “circolazione stagionale”.

Conoscere la probabilità di questo scenario è cruciale per una risposta efficace.

 

Articolo precedenteCoronavirus , a Lanuvio il vice Sindaco Volpi fa il punto sui buoni spesa
Articolo successivoCoronavirus nel Lazio, oggi 121 i casi di cui 52 riferibili Cluster Rocca di Papa. Trend al 2,3%. Record guariti,85, nelle ultime 24 ore