Covid-19, il Sindaco Mario Savarese: “Aumenteremo le sanzioni per chi trasgredirà il DPCM nei giorni di Pasqua e nel weekend del 25 e 26 aprile”

0
312

(Meridiananotizie) Ardea, 9 aprile 2020 – “Serrati i controlli sulle persone in arrivo ad Ardea per le festività pasquali e del 25 Aprile“.

L’amministrazione Comunale si prepara ad arginare la possibile ondata di incoscienti che potrebbero tentare, nelle giornate di Domenica di Pasqua, Lunedì di Pasquetta e nel week end del 25/26 aprile, di fare una passeggiata “fuori porta” sul litorale romano di Ardea.

“Sarà di 400 € la sanzione – dichiara il Sindaco Mario Savarese – comminata alle persone che, seppur proprietarie di seconda casa, o residenti non abituali stabilmente domiciliati altrove, giungeranno o sono giunte ad Ardea in questi giorni. Saranno effettuati controlli in strada sulle auto in circolazione e la sanzione sarà più salata per chi è alla guida perché maggiorata di un terzo; saranno effettuati controlli anche all’interno dei consorzi. I presidenti e gli amministratori dei consorzi ci stanno segnalando un inconsueto e preoccupante numero di persone che stanno riaprendo le case estive e qui si faranno le azioni più significative”.

E i controlli si estenderanno anche sugli arenili, evitando anche qui che si formino gruppi di persone per festeggiare la Pasqua come se il pericolo di contagio da Covid-19, fosse terminato. L’amministrazione si avvarrà anche delle nuove tecnologie per monitorare le spiagge.

“Anche l’accesso alle spiagge continuerà a essere inibito – prosegue il Sindaco – e saranno pesantissime le sanzioni per chi vorrà utilizzare l’arenile per la classica uscita pasquale all’aperto. Utilizzeremo i droni per individuare i trasgressori e ci aiuteranno nelle segnalazioni anche le associazioni dei volontari di Norsa, Airone, Nereo, GNA, Martiri di Nassiriya e CRI. Inoltre intensificheranno i controlli anche i Carabinieri e la Guardia di Finanza. Attivi anche i pattugliamenti della Guardia Costiera della Capitaneria di Porto“.

“Sarà un Pasqua di lavoro per i volontari e per le forze dell’ordine – aggiunge Savarese che conclude – Tutti agiranno al massimo delle loro possibilità per aiutare la cittadinanza a preservare la salute. Avremo altri momenti per festeggiare perché uniti siamo più forti e ce la faremo”.

Intanto oggi, dall’Amministrazione Comunale ci comunicano che non c’è stata nessuna variazione nei dati trasmessi dalla ASL per quanto riguarda contagi e persone in auto- isolamento.

– articolo di Massimo Catalucci