Ardea, controlli della Polizia Locale: sanzionata una frutteria per mancato rispetto delle procedure Covid-19; denunciata una donna per combustione illecita

0
314

(Meridiananotizie) Ardea, 15 maggio 2020 – Controlli sul territorio di Ardea da parte della Polizia Locale.

In particolare ieri, tra gli altri, due gli interventi eseguiti dalla Polizia Locale di Ardea. Che ha portato all’emissione di tre verbali con segnalazione, ed alla denuncia in stato di libertà di un donna di etnia Rom.

Nel mirino della Polizia Locale di Via Laurentina una frutteria ed un’abitazione. Il primo caso riguarda la segnalazione, giunta alla sala operativa dei Caschi Bianchi rutuli, circa il non uso di mascherine all’interno di una frutteria di Tor San Lorenzo ed altri atteggiamenti igienicamente scorretti.

Immediato l’intervento dei Caschi Bianchi guidato dal Comandante Sergio Ierace, che intervenuta sul posto ha identificato i responsabili procedendo ad elevare sanzioni per oltre 1000 euro, oltre alla segnalazione all’ufficio commercio del comune di Ardea per eventuali successive sanzioni.

Il secondo caso riguarda un’abitazione in Via Ancona dove una colonna di fumo ha attirato l’attenzione della Polizia Locale che intervenuta sul posto ha riscontrato un fatto assurdo. Una donna stava bruciando immondizie accatastate lì da giorni senza che le stesse fossero mai state conferite in discarica, secondo i previsti canali di smaltimento di nettezza urbana cittadina.

Identificata e obbligata a spegnere le fiamme, immediatamente, è stata denunciata all’AG di Velletri per combustione illecita di rifiuti di cui all’art. 256 bis D.lgs. 156/2006.